Analog Devices presenta una piattaforma radio ASIC based per unità radio 5G conformi O-RAN, progettata per ridurre il time-to-market e soddisfare le esigenze in continua espansione delle reti 5G.

L’ecosistema O-RAN utilizza open standard per disaggregare la rete tradizionale e consentire una maggiore flessibilità e funzionalità aggiuntive nelle reti degli operatori.

La piattaforma radio di ADI include tutte le funzionalità principali necessarie in un’unità radio 5G conforme O-RAN, compresi un ASIC base band, transceiver definiti dal software, elaborazione del segnale e alimentazione. Questa piattaforma radio avanzata è progettata per consentire significativi miglioramenti delle prestazioni e del fattore di forma per affrontare le sfide critiche del consumo di energia e dei costi delle reti di prossima generazione, riducendo al contempo i cicli di progettazione dei clienti.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Joe Barry, Vice President of Wireless Communications di Analog Devices: «L’O-RAN mira a vivacizzare il mercato tradizionale riconsiderando la struttura della rete attraverso open standard che richiederanno soluzioni radio nuove e innovative. La nuova soluzione di ADI, conforme O-RAN, rappresenta un fondamentale passo avanti per tutto l’ecosistema, fornendo una piattaforma radio con prestazioni ottimizzate per il 5G».

L’O-RAN riduce le restrizioni di ingresso offrendo nuove opportunità per gli attuali fornitori wireless e per quelli emergenti. ADI si sta impegnando direttamente con i partecipanti all’ecosistema per ottimizzarne l’efficienza totale, garantendone l’interoperabilità e promuovendo le potenzialità del settore.

La piattaforma di Analog Devices permette ai progettisti e produttori di radio di ottimizzare le prestazioni complessive del sistema per soluzioni macro e small cell.

Per Andy Dunkin, Open RAN RF e Digital Platform Development Manager di Vodafone Group: «Portare sul mercato un ASIC base band low-PHY è un grande passo avanti per l’Open RAN. Si delinea ora un percorso chiaro per gli OEM che possono così realizzare sistemi competitivi per macro e small cell. Sono proprio iniziative come questa che aiutano a costruire un ecosistema robusto».

Il reference design permetterà ai progettisti di realizzare radio conformi O-RAN attraverso l’utilizzo di:

  • Transceiver ADI di prossima generazione, dotato di un’avanzata elaborazione digitale del segnale front-end (DFE), pre-distorsione digitale con supporto per PA GaN, riduzione del fattore di cresta, convertitori digitali up e down di canale.
  • Un ASIC base band low-PHY, che offre una soluzione conforme a 7.2x per LTE, 5G e NBIoT, compreso il Precision Time Protocol IEEE1588 e un’interfaccia eCPRI.
  • Soluzioni complete per clock e catena di alimentazione.

Per Steve Papa, CEO di Parallel Wireless: «Siamo entusiasti dell’impegno che ADI pone nel facilitare l’ingresso nell’ecosistema O-RAN, garantendo un livello di supporto eccellente rivolto ai fornitori wireless. Soluzioni come questa favoriscono la standardizzazione dell’opzione split funzionale 7.2 per una più facile integrazione dell’interoperabilità».