Ansys e Ferrari: un binomio inarrestabile in pista

La tecnologia di simulazione Ansys ha permesso a Ferrari di vincere il World Endurance Championship (WEC) nelle categorie Costruttori e Piloti

Ferrari si aggiudica i titoli Costruttori e Piloti e il campionato FIA World Endurance Championship, grazie alla tecnologia di simulazione Ansys .

Ferrari conquista così il suo quinto titolo Costruttori – e il ventiquattresimo in assoluto, grazie alle soluzioni di fluidodinamica computazionale (CFD) Ansys che permettono di mantenere eccellenti prestazioni aerodinamiche. Questa tecnologia consente agli ingegneri di massimizzare la downforce, ridurre al minimo il degrado degli pneumatici e ottimizzare il flusso d'aria intorno al veicolo per mantenere i componenti critici entro le gamme di temperatura ideali, elementi essenziali per superare i concorrenti.image004

Quando le gare durano dalle 6 alle 24 ore, velocità e affidabilità risultano essere fattori assolutamente critici per le auto che competono nel WEC”, ha dichiarato Ferdinando Cannizzo, coordinatore tecnico di Ferrari Competizioni GT. “Ansys consente al nostro team di testare rapidamente più configurazioni tra un giro e l’altro e offre informazioni accurate, permettendoci di migliorare velocità e affidabilità in tempo reale”.

Il nostro team ha lavorato con Ferrari per più di 20 anni e continuiamo a essere ispirati dalla loro spinta verso innovazione ed eccellenza”, commenta Sandeep Sovani, Director Industry Marketing in Ansys. “La tecnologia di simulazione Ansys, combinata con i prodotti e i piloti di classe mondiale della Ferrari, dà luogo a un binomio inarrestabile in pista che ci rende impazienti di intraprendere molti altri viaggi insieme”.