Sempre più “pervasive” l’engineering simulation di Ansys

Più veloce e precisa, Ansys 18.2 consente anche agli utenti meno esperti di ridurre i tempi di sviluppo e aumentare la qualità del prodotto

Ansys, specialista globale nella simulazione, ha annunciato la disponibilità di Ansys 18.2, ultima versione del proprio software messa a punto per portare un incremento dei livelli di precisione, velocità e facilità d’uso.
Ferma nel proposito di investire su prodotti e piattaforme best-in-class, in linea con la sua vision di Pervasive Engineering Simulation, l’azienda ha, infatti, come obiettivo spronare un numero sempre maggiore di ingegneri a utilizzare la simulazione in tutte le fasi del ciclo di vita del prodotto, per progettare prodotti all’avanguardia in modo più efficiente ed economico.

Perché scegliere Ansys
Come sottolineato in una nota ufficiale da Mark Hindsbo, vice president and general manager di Ansys: «I nostri clienti si affidano alla tecnologia di simulazione Ansys per ridurre i costi, limitare le modifiche di progetto in fase avanzata e affrontare le più complesse sfide ingegneristiche. Quest’ultima versione rafforza la gamma di prodotti di simulazione già più avanzata del settore, offrendo maggiori velocità e precisione e consentendo a più utenti, indipendentemente dal livello di esperienza, di ridurre i tempi di sviluppo e aumentare la qualità del prodotto».

Tra i plus offerti dalla nuova release non mancano, infatti, visualizzazione e modellazione avanzate e una nuova capacità visiva di tracciabilità dei raggi che, nella suite elettromagnetica, consente agli ingegneri di capire meglio come le onde elettromagnetiche ad alta frequenza interagiscano in ambiente di grandi dimensioni. Questa tecnologia è ideale per studi di posizionamento dell’antenna e simulazioni di scattering radar.
Inoltre, è disponibile una nuova RF Link Analysis per la modellazione della qualità dei link wireless in presenza di interferenze sia elettromagnetiche (EMI) che di radio frequenza (RFI). Questa release introduce anche nuovi modelli wireless di perdita di propagazione per scenari outdoor e indoor, tra cui effetti come pioggia, assorbimento atmosferico e della struttura, oltre a modelli statistici di affievolimento del segnale per impostazioni urbane. 

Ansys 18.2 offre, poi, ulteriori avanzamenti nella velocità computazionale, nuova acustica e ottimizzazione topologica e una nuova soluzione automatizzata per impostare simulazioni di drop test senza la necessità di apportare semplificazioni. L’ultima release introduce, infine, anche sistemi per studiare il verificarsi di episodi di vibrazioni acustiche, mentre nella suite dei fluidi, i progettisti possono risolvere problemi di progettazione complessi in minor tempo.

Infine, nelle suite dei sistemi e di software embedded, Ansys 18.2 integra Ansys medini analyze con Ansys Scade Architect, lo strumento embedded di modellazione dell’architettura del sistema di Ansys. Questa integrazione rivoluzionaria mette a disposizione degli ingegneri un toolkit integrato semplice, che offre un processo affidabile e dettagliato per creare architetture di sistema che soddisfino gli standard industriali di sicurezza e controllo, in modo rapido e conveniente.