EcoStruxure Automation Expert: la nuova release

Schneider Electric presenta EcoStruxure Automation Expert versione 20121, un nuovo step nella serie continua di aggiornamenti e miglioramenti che l’azienda sta apportando al primo sistema software-centrico del mondo.

Schneider Electric sta implementando la metodologia di sviluppo software Agile per fornire una nuova release di EcoStruxure Automation Expert, basata sul feedback diretto dei clienti, ogni sei mesi.

“Tenere il passo con la rapidità dell’nnovazione, pur mantenendo la capacità di offrire risposte che siano al 100% a prova di futuro, è un vantaggio chiave di EcoStruxure Automation Expert per i nostri clienti, ha detto Fabrice Jadot, senior vice president, next generation automation, Schneider Electric. Nel giro di un paio di mesi abbiamo aggiunto caratteristiche e funzioni che miglioreranno l’esperienza dell’utente e rispondono direttamente alle necessità dei clienti più esigenti. La nostra capacità di implementare progetti in modalità agile, associata a un approccio mentale “agile” in generale, ci aiuta a fornire agli utenti una proposta sempre attuale”.

L’adozione dello standard IEC 61499

EcoStruxure Automation Expert, presentato per la prima volta al pubblico mondiale nel novembre 2020, è la prima offerta di automazione universale al mondo, basata sullo standard IEC61499 per l’interoperabilità e la portabilità.

Nel suo rapporto The Road to Universal Automation, Harry Forbes di ARC ha dichiarato: “Le richieste di oggi per una maggiore flessibilità di produzione e una maggiore produttività richiedono che lo sviluppo del software del sistema di controllo diventi molto più simile allo sviluppo del software IT. Una gestione molto migliore di questo software come risorsa diventa una necessità critica nell’era dell’Industria 4.0. EcoStruxure Automation Expert è progettato per colmare questo divario”.

L’interesse iniziale per questa nuova categoria di automazione industriale è forte. L’azienda riferisce che i suoi partner integratori vedono un enorme beneficio nel poter aggiungere valore oltre il tradizionale controllo PLC. I primi ad avere adottato il sistema stanno innovando, riuscendo a offrire soluzioni complete e più capaci combinando diverse tecnologie.

“Questa non è la stessa piattaforma di automazione di 30 o 40 anni fa, quindi c’è una curva di apprendimento iniziale per adattarsi alla tecnologia basata su IEC61499, ha detto Jadot. Ma stiamo scoprendo che una volta che i clienti e i partner si immergono nella tecnologia, vedono un ritorno reale in termini di flessibilità e velocità di progettazione, come mai avevano sperimentato prima”. Quando gli utenti si rendono conto del pieno valore di EcoStruxure Automation Expert, il commento più comune è che questo cambia il gioco”.

EcoStruxure Automation Expert sta attirando particolarmente l’interesse delle imprese nei settori dei beni di consumo confezionati (CPG) e della logistica, dove la flessibilità aggiuntiva che il sistema offre è necessaria per reagire rapidamente alle mutevoli dinamiche del mercato, per sfruttare nuove opportunità o per mitigare rapidamente potenziali rischi.

Tecnologie di nuova generazione

I miglioramenti introdotti con EcoStruxure Automation Expert V21.0 includono:

  • scanner EtherNet/IP per il controllore di automazione programmabile via software;
  • gateway ASi-5
  • controllo di posizione con i servo drive Lexium 32.

Gli aggiormanenti includono:

  • ampliamenti alla libreria di funzioni comune
  • interfaccia utente migliorata;
  • capacità di definire i blocchi funzione supportati nei device logici;
  • miglioramenti per la vista fisica;
  • altri aggiornamenti di qualità, performance, sicurezza, usabilità.

Automazione universale

Schneider Electric ritiene che sia il momento giusto per agire in modo audace adottando l’automazione industriale e sta invitando tutte le parti interessate nell’industria ad adottare questo modello.

L’automazione universale è un mondo fatto di componenti software di automazione “plug and produce “basati sullo standard IEC61499 che risolvono problemi specifici del cliente in modo comprovato. L’adozione di un livello di automazione universale, comune a tutti i fornitori, fornirà opportunità illimitate di crescita e modernizzazione in tutto il settore.

Estendendo notevolmente le capacità dei sistemi esistenti basati su IEC61131 e consentendo di realizzare un modello simile ad un app-store per i componenti software di automazione, renderà possibile realizzare pienamente le opportunità della “quarta rivoluzione industriale”. Schneider Electric ritiene che anche altri vendor adotteranno l’automazione universale e gli utenti finali inizieranno presto a richiederla ai loro fornitori e al loro ecosistema.