La corretta gestione dei rifiuti necessita di una formazione approfondita, autorevole, pratica e puntuale, al fine di evitare pesanti conseguenze in termini di sanzioni e responsabilità

Il tema vastissimo dei rifiuti rappresenta un settore importante e particolarmente specialistico della materia ambientale. A tal proposito basti pensare che sono oltre 6000 le imprese che in Italia operano in detto ambito (in aumento del 10% rispetto al
2008) con 155 mila addetti (in aumento del 13% dal 2008). Ad esse devono aggiungersi le 3.156 imprese che con i loro 183 mila addetti
gestiscono rifiuti come attività secondaria.

Serve la formazione…
La corretta gestione dei rifiuti necessita, però, di una formazione approfondita, autorevole, pratica e puntuale, al fine di evitare
pesanti conseguenze in termini di sanzioni e responsabilità.
Il Corso intensivo per “Gestione rifiuti in piattaforma” è strumento adeguato per fornire le idonee competenze tecniche
e legislative utili a gestire correttamente il ciclo dei rifiuti.
Tra l’altro, verranno analizzati gli adempimenti previsti per i produttori e gestori dei rifiuti dalla parte IV del D. Lgs. n. 152/2006,
anche alla luce di alcune importanti novità normative, e verrà chiarito l’ambito di applicazione delle procedure autorizzatorie per i nuovi
impianti e quelli esistenti.
Un approfondimento, poi, sarà rivolto, ai sottoprodotti, alla tracciabilità dei rifiuti dopo la soppressione del SISTRI, ai nuovi obblighi
previsti per gli stoccaggi dei rifiuti, ai controlli e relative sanzioni ed infine all’End of Waste ed all’economia circolare.

… servono le competenze
Il fine precipuo del Corso Intensivo è arricchire i tecnici di un bagaglio competenziale di spessore in un settore che va acquisendo
sempre maggior importanza nell’ordinamento nazionale, grazie alla continua influenza della normativa comunitaria ed una sempre più
crescente sensibilizzazione dell’opinione pubblica sul tema della salvaguardia dell’ambiente.

Il Corso Intensivo “Gestione rifiuti in piattaforma” è rivolto a quanti operano nel settore ambientale, sia in ambito pubblico che privato.
I frequentanti il corso potranno qualificare la propria azione all’interno delle PP.AA., nelle aziende private nonché nell’attività libero professionale così da affrontare in maniera compiuta le criticità che possano presentarsi nella gestione dei processi ambientali. Il percorso formativo affronterà anche l’attualissimo tema dell’End of
Waste e dell’economia circolare utile ad irrobustire i bilanci delle pubbliche amministrazioni e rendere le stesse dinamiche, moderne e green.

DURATA

Il Corso Intensivo, della durata complessiva di 12 ore, è articolato in 6 moduli su sei giorni e si svolgerà mediante lezioni online.
Il progetto prevede la possibilità di accogliere esperienze di docenti, giuristi e tecnici, in grado di garantire una forte specializzazione ai partecipanti.
I discenti acquisiranno gli strumenti e le conoscenze per utilizzare al meglio le diverse procedure arrivando quindi alla gestione integrata dei processi ambientali.
Verrà garantita la possibilità di interagire con i docenti attraverso un sistema chat oltre alla possibilità di porre quesiti specifici nel modulo “Quesiti operativi”.
A chiusura dell’attività formativa, sarà consegnato un “Questionario per la valutazione del trasferimento degli apprendimenti in ambito lavorativo”: sarà chiesto ai partecipanti di indicare nel complesso il grado di soddisfazione rispetto al percorso di formazione seguito, il livello percepito di applicazione sul lavoro delle competenze acquisite, il livello percepito di miglioramento professionale.
Terminata la fase valutativa, verrà rilasciato un attestato di frequenza con profitto ai destinatari che avranno partecipato al percorso formativo.
La partecipazione al corso include i materiali (slide delle singole lezioni).

Per le iscrizioni e il programma completo, clicca qui.