La Circolare del Mise stanzia 4,9 milioni di euro per le micro e piccole imprese con sede in Sardegna e colpite dall’alluvione

Il Ministero dello Sviluppo economico ha pubblicato la Circolare direttoriale 5 febbraio 2020 n-30711 che definisce i criteri e le modalità per la presentazione delle domande di accesso alle agevolazioni, in favore delle micro e piccole imprese localizzate nella zona franca istituita nei comuni della Sardegna colpiti dall’alluvione del 18 e 19 novembre 2013.

Per le micro e piccole imprese che hanno subito danni nel territorio interessato dall’alluvione – censite dall’Ufficio del Commissario delegato – sono state messe a disposizione risorse per circa 4,9 milioni di euro.

Le domande potranno essere inviate a partire dalle ore 12 del 17 marzo 2020 e sino alle ore 12 del 21 aprile 2020.

Le agevolazioni sono concesse nella forma del “contributo in conto esercizio” e possono essere fruite dalle imprese beneficiarie entro 5 anni a decorrere dalla data del provvedimento di concessione di cui all’articolo 9, comma 5, del decreto.
Con riferimento ai limiti relativi al Regolamento de minimis, ciascuna impresa può beneficiare delle agevolazioni fino al limite massimo di euro 200.000,00, ovvero, nel caso di soggetti attivi nel settore del trasporto di merci su strada per conto terzi, di euro 100.000,00, tenuto conto di eventuali ulteriori agevolazioni già ottenute dall’impresa a titolo di “de minimis” nell’esercizio finanziario in corso alla data di presentazione dell’istanza e nei due esercizi finanziari precedenti.
Il predetto massimale di euro 200.000,00 è riconosciuto anche per le imprese che,
congiuntamente a una delle attività ammissibili alle agevolazioni di cui al paragrafo 5, svolgano altresì attività di trasporto di merci su strada per conto terzi, a condizione che l’impresa assicuri, con mezzi adeguati quali la separazione delle attività o la distinzione dei costi, che l’attività di trasporto di merci su strada non benefici delle agevolazioni in oggetto.

Ulteriori dettagli sono disponibili a questo link.