MakerBot Method colma il divario tra stampa 3D desktop e industriale

RS Components ha iniziato le spedizioni del nuovo modello MakerBot, pensata per progettisti e designer che devono creare rapidamente prototipi con diverse finalità

RS Components ha iniziato le spedizioni di MakerBot Method, l’ultima stampante 3D prodotta da MakerBot, progettata per colmare il divario esistente tra stampa 3D desktop e industriale. Il nuovo modello risponde alle esigenze di progettisti e designer che utilizzano software per il modelling 3D e devono creare rapidamente prototipi con diverse finalità, come ad esempio quella di accelerare lo sviluppo di un prodotto, o quella di verificare l’applicabilità di un componente prima di procedere alla sua produzione in serie.

Una caratteristica importante di Method è l’alta velocità di stampa, che si è dimostrata essere di due volte superiore rispetto a molte stampanti 3D desktop presenti sul mercato. L’utilizzo di questa stampante permette di risparmiare giorni, e potenzialmente settimane, rispetto al tempo necessario per affidare le attività di prototipazione in outsourcing, ad esempio usando altri metodi di additive manufacturing o macchine CNC.

Un altro vantaggio significativo sono l’affidabilità e la precisione della soluzione, paragonabili a quelle offerte dalle stampanti 3D industriali. Ad esempio, Method dispone di una camera con riscaldamento circolante, che tiene sotto controllo la temperatura di ciascuno strato, garantisce una precisione delle dimensioni di ciascuna parte pari a ±0.2 mm e offre una migliorata aderenza degli strati e una maggiore resistenza delle parti. La stampante è dotata di un telaio metallico ultra rigido che sostiene tutto il corpo macchina, per compensare la flessione e stampare in 3D oggetti più precisi.

Il modello Method presenta estrusori con prestazione raddoppiata e due alloggiamenti per le bobone di materiale a tenuta stagna, che preservano il materiale dai danni generati dall’umidità. Dispone inoltre di una suite di sensori e una rete di 21 dispositivi intelligenti incorporati in tutta la macchina, per offrire un maggiore controllo sul processo di stampa.

Altre specifiche includono: risoluzione dei layer da 400 a 20 micron; volumi massimi di 19x19x19,6 cm per processi di estrusione singola e 15,2x19x19,6 cm per processi di estrusione doppia; e opzioni di connettività che includono WiFi, Ethernet o unità USB.

MakerBot fornisce inoltre di materiali di stampa 3D progettati per soddisfare alti requisiti di qualità, affidabilità e precisione delle parti e la stampante viene fornita con una bobina di “Precision Tough” (materiale termoplastico biodegradabile) e una bobina di “Precision Dissolving PVA”, materiale solubile che assicura la rimozione rapida del supporto senza compromettere la precisione delle dimensioni.

La stampante ha 12 mesi di garanzia ed è compatibile con tutti i principali software CAD, inclusi SolidWorks, Autodesk, CATIA, Rhino e TinkerCAD.

La stampante MakerBot Method è immediatamente disponibile tra I prodotti a catalogo nella regione EMEA e Asia Pacific.