Holonix, il prodotto è al centro

Il Product Service Lifecycle Knowledge rappresenta la nuova frontiera per la produzione industriale. Si basa sull’aggregazione delle informazioni di tipo progettuale alle indicazioni sul reale prodotto fisico

Holonix, spin-off del Politecnico di Milano, ha presentato un innovativo modello per la gestione del prodotto. Si tratta del Product Service Lifecycle Knowledge (Pslk), un nuovo paradigma per i mercati manifatturieri in cui il prodotto è l’elemento portante del processo.
Presentato in occasione del recente Ict 2013, l’evento sull’innovazione digitale tenutosi a Vilnius, il Pslk rappresenta una svolta importante che guarda all’intero processo produttivo in chiave decisamente innovativa. Si basa sull’aggregazione delle informazioni di tipo progettuale (Cad, fogli di specifica, modifiche) alle indicazioni sul reale prodotto fisico (come è stato prodotto, dove viene utilizzato, ecc.) costituendo un framework di lavoro ben più completo e in grado di fornire dati più esaustivi sull’intera catena del valore.
Il Pslk può essere considerato la teoria che sta dietro allo sviluppo di software o standard per la gestione del prodotto. È strettamente legato, infatti, al progetto Qlm, standard su cui stiamo lavorando con alcuni dei maggiori colossi informatici mondiali – dichiara Jacopo Cassina, amministratore delegato di Holonix -. Il mondo industriale è sempre più complesso e necessita di processi e soluzioni assolutamente ottimizzati. In questo contesto, il prodotto diventa cruciale in quanto passa dall’essere un mero output a una fonte importantissima di dati sul suo intero ciclo di vita. È su questo concetto di base che abbiamo sviluppato questo nuovo approccio che prende il nome di Pslk”.

Il Pslk garantisce importanti ritorni in termini di sostenibilità, mass customization, servizio ed integrazione della value chain.
In un contesto macroeconomico dominato da forti contrazioni e la necessità di sfruttare al meglio tutte le risorse e gli investimenti esistenti, il Pslk vuole essere una risposta concreta per migliorare e rendere più efficace l’insieme dei processi produttivi in ambito industriale. Ci crediamo fortemente e continueremo a sviluppare la nostra offerta in tale direzione”, conclude Cassina.