Hive Power è stata premiata da Terna, Avvenia e Digital Magics come miglior progetto della call “EES – Energy Efficiency For Sustainability”

Terna, società che gestisce la rete elettrica nazionale, e Avvenia, società del Gruppo Terna leader nella progettazione di soluzioni innovative per il raggiungimento dell’efficienza energetica, insieme a Digital Magics, annunciano che Hive Power è la startup vincitrice della Call for For Innovation “EES – Energy Efficiency For Sustainability”.

L’iniziativa rientra nel filone delle attività di Open Innovation di Terna, che contribuiscono alla generazione di idee e alla diffusione della cultura dell’innovazione.

Hive Power ha sviluppato una innovativa Digital Platform Solution che permette di avere una migliore gestione dei dati in ambito di efficienza energetica e reti intelligenti, applicando algoritmi di Machine Learning e Artificial Intelligence.

Hive Power si aggiudica un premio di 15.000 euro e, insieme ad altre startup di interesse, avrà accesso a una fase di co-design per la definizione di un business case, finalizzato alla valutazione di eventuali partnership commerciali e tecnologiche con le società selezionate.

Soluzioni innovative in ottica di sostenibilità

Partita a settembre, alla Call hanno risposto startup e PMI con progetti innovativi e sostenibili, proponendo servizi valorizzabili sul mercato da Avvenia. Hardware e software di gestione e ausilio per le microreti, sensoristica specializzata per il Building Automation, algoritmi evoluti di analytics e soluzioni di storage termochimici: queste le categorie nell’ambito delle quali le startup hanno proposto le loro idee.

Delle circa 50 startup che hanno inviato la propria candidatura, 10 hanno partecipato al pitch day svoltosi in modalità virtuale e hanno presentato i loro progetti a una giuria di esperti.

Tramite questa Call, Terna ha voluto contribuire all’individuazione di soluzioni innovative, in un’ottica di sostenibilità, salvaguardia dell’ambiente e riduzione delle emissioni inquinanti, contribuendo così alla transizione energetica, nella quale l’Azienda, regista e abilitatore del sistema energetico italiano, gioca un ruolo da protagonista.