I nuovi encoder sono progettati per operare in ambienti a rischio esplosione e quindi i componenti sono protetti dai contatti con l’esterno

Turck Banner Italia, tra i principali fornitori di sensoristica, illuminatori e segnalatori industriali, sistemi bus e sicurezza, propone ora anche una nuova variante dell’encoder QR24 contactless per un utilizzo nelle aree antideflagranti Zone 2, 22 e 3GD. In ambienti saturi di polvere le prestazioni degli encoder contactless sono considerevolmente più elevate di quelle degli encoder ottici guidati, sui quali la polvere incide molto.

A prova di esplosione

Sul QR24 sia l’unità sensore sia l’elemento di posizionamento sono completamente inscatolati e fusi come fossero due unità indipendenti totalmente sigillate. Ciò offre all’encoder una protezione ottimale da polvere, vibrazioni, urti e sbalzi.

A differenza dei componenti con elementi di posizionamento magnetico, il QR24 offre una maggiore resistenza alle interferenze del campo magnetico. Le applicazioni tipiche per QR24 Ex sono nell’industria chimica, mineraria o alimentare, in particolare nei mulini.

Tuttavia, molte applicazioni nell’industria tessile o della lavorazione del legno richiedono anch’esse l’uso di encoder approvati 3GD.

Comunicazioni via IO-Link

QR24-Ex è un nuovo ampliamento dell’offerta di encoder Premium di Turck Banner.

Il dispositivo comunica attraverso l’interfaccia IO-Link V1.1, offrendo così un’impostazione più semplice dei parametri, quali la posizione o il punto zero, e diagnostica aggiunta.

Lo stato operativo può quindi essere determinato in qualsiasi momento e la manutenzione può essere pianificata in anticipo, evitando i tempi di fermo macchina.