I nuovi dispositivi a canale singolo per macchinari modulari riducono i tempi di messa in servizio degli impianti

Da Turck Banner la nuova interfaccia compatta IMXK

Turck Banner Italia presenta IMXK, nuova tecnologia di interfaccia di separazione galvanica compatta per l’automazione modulare.

La tecnologia di processo è ora parte integrante della tendenza verso la modularizzazione. I moduli compatti riducono i tempi di messa in servizio per i clienti finali e i tempi di consegna per i produttori di impianti, offrendo al contempo una maggiore flessibilità grazie al formato più compatto adatto agli armadi di controllo di ogni dimensione.

La serie IMXK di Turck Banner, con una profondità di soli 77 mm, risulta in media più corta del 35% rispetto ai più recenti dispositivi di interfaccia convenzionali.

In termini di precisione e velocità la serie IMXK supera di gran lunga dispositivi simili di dimensioni maggiori.

I dispositivi IMXK possono essere utilizzati come apparecchiature associate per la connessione di dispositivi di campo intrinsecamente sicuri attraverso la zona 0.

A sua volta, il nuovo IMXK può anche essere montato in alloggiamenti compatibili Ex in zona 2, privilegiando di tutte le certificazioni internazionali per l’utilizzo del dispositivo in zone a rischio esplosione.

Tutte le varianti possono inoltre essere utilizzate in circuiti funzionalmente sicuri fino a SIL2.

Della serie sono disponibili quattro varianti: isolamento degli amplificatori di commutazione per segnali di ingresso digitali (IMXK12-DI), moduli di controllo delle valvole per segnali di uscita digitali (IMXK12-DO), trasduttori di isolamento per segnali di ingresso analogici (IMXK12-AI) e isolatori per uscita analogica dei segnali (IMXK12-AO).

I dispositivi sono forniti con 10… 30 VCC per compensare eventuali fluttuazioni di tensione e consentire il funzionamento con un alimentatore a batteria da 12 V.

Il range di temeperatura di funzionamento è molto ampio e va dai -25 ai +70°C e questo rende la serie IMXK particolarmente adatta anche per l’uso in prossimità di macchine e motori, dove sono spesso presenti temperature elevate.