Progettazione generativa: Hexagon acquisisce AMendate

Con l’acquisizione, il fornitore tedesco di soluzioni software di simulazione entrerà a far parte di MSC Software

Intenzionata a offrire ai propri clienti un cambiamento di paradigma dalle tecnologie di ottimizzazione generaliste a una soluzione software innovativa e appositamente sviluppata per l’additive manufacturing, Hexagon’s Manufacturing Intelligence ha annunciato l’acquisizione di AMendate.

L’accordo definitivo per l’acquisizione della realtà tedesca fondata nel 2018 da un team di esperti ricercatori dell’Università di Paderborn e del Direct Manufacturing Research Center (DMRC) di Paderborn, porterà in MSC Software, azienda di Hexagon, una produzione efficiente di componenti di complessità elevata.

Assieme a quest’ultima, MSC si propone di offrire ai propri clienti numerosi vantaggi, grazie al risparmio di peso e materiali e alla maggiore economicità della produzione.

La tecnologia di AMendate, infatti, elimina il lavoro manuale inefficiente che rallenta significativamente gli odierni flussi di lavoro e consente di completare i diversi passaggi in giorni anziché settimane.

Come riferito in una nota ufficiale da Paolo Guglielmini, CEO di MSC Software: «L’acquisizione di AMendate affronta direttamente un importante ostacolo che interessa la progettazione per le aziende che passano a processi di additive manufacturing. Ci permette di ottimizzare le nostre soluzioni SmartFactory minimizzando i tempi di messa in stampa».

Gli fa eco Thomas Reiher, CEO e cofondatore di AMendate, secondo cui: «L’integrazione del software di AMendate nelle tecnologie di simulazione realizzate da MSC, come Simufact e MSC Apex, ci permetterà di ottimizzare ulteriormente la nostra tecnologia, a un ritmo più sostenuto, e di metterne i benefici a disposizione di un pubblico globale».

La chiusura dell’acquisizione di AMendate è prevista per l’inizio del terzo trimestre ed è soggetta alle consuete condizioni.