Norsk Hydro: l’industria dell’alluminio sotto attacco informatico

Il colosso norvegese è oggetto di un attacco informatico, iniziato ieri, che sta progressivamente bloccando la produzione

Come segnalato da Bloomberg, uno dei principali produttori mondiali di alluminio e fornitore di energie rinnovabili, Norsk Hydro, è oggetto in queste ore di un attacco informatico che ne ha progressivamente bloccato la produzione.

Secondo le autorità norvegesi, l’attacco ha avuto inizio ieri ed è gradualmente aumentato di intensità. A partire da questa mattina le azioni dell’azienda hanno subito un crollo in borsa e il costo dell’alluminio ha iniziato a salire.

Max Heinemeyer, Director of Threat Hunting di Darktrace, ha commentato così quanto accaduto:

“Dalle interruzioni nella produzione segnalate da Norsk Hydro appare evidente come l’azienda stia subendo una forte ripercussione sul proprio impianto industriale, a causa dell’attacco ai sistemi IT. La natura diffusa di tali compromissioni rivela un effetto a valanga, in cui una vulnerabilità del sistema comporta interruzioni operative sempre più significative, come abbiamo già visto nel caso WannaCry.

Questo attacco è un ulteriore campanello d’allarme per l’industria manifatturiera; gli impianti di produzione oggi rappresentano delle “giungle digitali” e la sicurezza industriale non può più essere separata dalla sicurezza IT. Chi protegge i sistemi di controllo industriale ha bisogno di tecnologie come l’intelligenza artificiale, che permettano loro di ottenere una visibilità completa di tutta infrastruttura digitale e contrastare le minacce ovunque queste emergano, dai server tradizionali ai sistemi di smart monitoring.”