BAE Systems Air adotta Simufact Additive di MSC Software

La multinazionale attiva nei settori difesa, sicurezza ed aerospaziale simulerà i processi di Additive Manufacturing con polveri metalliche

BAE Systems Air – attiva nei settori difesa, sicurezza ed aerospaziale – dopo una lunga valutazione sui migliori software AM sul mercato ha deciso di utilizzare il software Simufact Additive, di MSC Software, per simulare i componenti metallici.

BAE Systems ha aperto nel 2015 un nuovo centro di Sviluppo Prodotto & Processo, all’interno del quale sono stati analizzati e testati i diversi software disponibili per la simulazione di processi di additive manufacturing metallico.

Alla fine di questa fase, si è giunto alla conclusione che Simufact Additive, la soluzione proposta da MSC Software, consentiva i migliori risultati generando tra gli utilizzatori, un alto indice di fiducia dopo i test realizzati.

Inoltre BAE Systems utilizza da tempo altre soluzioni di MSC Software quali Nastran, Patran, ed MSC Apex. In questo modo i prodotti provengono da un’unica fonte il che comporta un notevole beneficio per l’intero processo di simulazione.

“Per MSC Software, BAE Systems Air e un partner importante in quanto dimostra che la nostra offerta composta da soluzioni best-in-class e con il nostro sistema di tokens fornisce al cliente la possibilità di accedere a un completo portafoglio di soluzioni compatibili con le applicazioni di BAE,” sostiene Paolo Guglielmini, CEO di MSC Software.

Ridurre da cinque a due il numero di tentativi di stampa

Il settore aerospaziale è in fase di cambiamento verso una maggiore varietà, più requisiti specifichi e volumi più bassi anziché gli ordini di un tempo per centinaia di velivoli. I produttori quindi devono considerare ordini per un batch di dieci o venti unità.

Naturalmente questo cambiamento porta a produrre con una modalità diversa e fa emergere l’importanza delle tecnologie di additive manufacturing come il key driver per dare riscontro alle esigenze dei propri clienti.

Nell’utilizzare i processi di additivi manufacturing BAE Systems deve affrontare le problematiche legate allo stress residuo e alle distorsioni. Prima dell’utilizzo di un software per la simulazione, in alcuni casi erano costretti a fare cinque o sei tentativi di stampa altamente costosi e dispendiosi.

Con l’adozione di Simufact Additive sono riusciti a ridurre a due il numero di tentativi per ogni componente con la previsione di riuscire in futuro e per via dell’esperienza a ottenere l’approccio ‘right first time’.

A questo punto sono compiaciuti che i loro Application Engineers utilizzino la soluzione di MSC software che li consente di simulare la componenti in modo di ottenere il migliore orientamento e le strategie di supporto per ogni componente specifica.

Utilizzando Simufact Additive, BAE Systems può ora ridurre la distorsioni nelle in più del 70% alla prima iterazione.

“Siamo orgogliosi che uno dei player più importanti nel settore della difesa in Europa e a livello globale abbia ritenuto che Simufact Additive fosse la soluzione adeguata per i loro processi di additive manufacturing. La fiducia che ci ha dimostrato BAE rinforza il nostro approccio ed il grande lavoro fatto dal nostro team di sviluppatori,” sostiene Hendrik Schafstall, CEO e Managing Director di Simufact Engineering.