Almaviva e Hit Rail insieme nel settore ferroviario europeo

Le due aziende lavoreranno su progetti congiunti per sviluppare, implementare e testare sistemi in grado di garantire la conformità alle normative TAF e TAP

Almaviva e Hit Rail b.v. hanno firmato un accordo strategico di cooperazione per i servizi di interoperabilità che consentirà l’aumento della connettività e lo sviluppo di sistemi ad alte prestazioni per il settore ferroviario, al fine di soddisfare le nuove Specifiche tecniche di interoperabilità (STI) europee nei settori passeggeri e merci.

Almaviva, fornitore di servizi ICT per il settore trasporti e logistica, e Hit Rail b.v., società olandese che gestisce infrastrutture per le comunicazioni di dati internazionali, hanno deciso di unire le proprie competenze e collaborare per offrire nuovi sistemi al settore ferroviario. Nel quadro di tale accordo, le aziende promuoveranno l’una i servizi dell’altra e commercializzeranno servizi congiunti ai clienti su base non esclusiva.

Almaviva si concentrerà su sviluppo software, hosting di sistemi e gestione di applicazioni, mentre Hit Rail fornirà connettività e interoperabilità mettendo a disposizione la propria vasta competenza nel settore ferroviario europeo e nella relativa legislazione.

Hit Rail ha una profonda conoscenza delle normative TAF e TAP, dell’interfaccia comune e dei messaggi scambiati fra imprese ferroviarie (Railway Undertakings, RU) e responsabili delle infrastrutture (Infrastructure Managers: IM).

Le due aziende lavoreranno fianco a fianco su progetti congiunti per sviluppare, implementare e testare sistemi in grado di garantire la conformità alle normative TAF e TAP.

L’accordo segue la stretta collaborazione sorta fra Almaviva e Hit Rail b.v. nell’ambito dello studio di una soluzione per RFI (Rete Ferroviaria Italiana). Si tratta di un progetto per aiutare la Società che gestisce la rete ferroviaria nazionale a recepire alcune parti delle normative TAF europee. Il clima positivo della collaborazione nata nel quadro di questo progetto ha incoraggiato le due aziende a procedere alla firma di un memorandum d’intesa, siglato alla fine di gennaio scorso, che in futuro potrebbe dare vita a collaborazioni ancora più strette.

L’accordo giunge in un momento di grande cambiamento e progresso nel settore ferroviario europeo, caratterizzato da un aumento della liberalizzazione dei sistemi ferroviari da parte dei Paesi europei in grado di stimolare l’ingresso sul mercato di nuovi operatori più piccoli. Allo stesso tempo, l’Unione europea introdurrà nuove normative relative all’interoperabilità e alle comunicazioni fra i sistemi ferroviari, che richiederanno un’interfaccia comune e un uso maggiore dei sistemi di messaggistica standard.

Smeraldo Fiorentini, direttore generale Divisione Transportation di Almaviva, afferma: “Abbiamo già sviluppato una relazione stretta con i nostri colleghi in Hit Rail, e siamo entusiasti all’idea di lavorare insieme al progetto RFI e ad altre collaborazioni future. Tutto ciò ci consentirà di offrire ai nostri clienti un servizio combinato basato sul meglio della nostra esperienza in ambito ICT, unito alla conoscenza di Hit Rail dei requisiti di comunicazione, interfacce e interoperabilità richiesti oggi dai sistemi ferroviari europei”.

Antonio Lopez, amministratore delegato di Hit Rail, saluta l’accordo con Almaviva come un esempio della crescente collaborazione fra gli operatori del settore ferroviario: “Il nostro accordo con Almaviva e il lavoro svolto insieme finora sul progetto per RFI aiuteranno entrambe le nostre aziende ad ampliare la portata dei propri servizi, e offrire soluzioni ancora più potenti per IM e RU in tutta Europa, in grado di garantire la conformità alle nuove normative STI per il trasporto merci e passeggeri.