Si amplia l’Altair Partner Alliance con l’ingresso di LW Engineering Software AB

L’azienda entra a far parte del programma con la propria soluzione LW Finder, un software specializzato per il posizionamento degli estensimetri

Anche LW Engineering Software AB è entrata a far parte della Altair Partner Alliance (APA), con il proprio LW Finder, una soluzione software che consente un posizionamento accurato e controllato degli estensimetri per la misurazione dei carichi strutturali.

LW Finder permette di superare le sfide nel reperimento della posizione appropriata degli estensimetri che misurano i carichi strutturali. Il software minimizza gli errori di misura individuando la posizione ideale per gli estensimetri, anche in situazioni dove siano presenti strutture complesse e soggette a numerose situazioni di carico. Conoscendo queste informazioni in anticipo, gli utenti saranno in grado di ottenere dati di elevata qualità relativi ai carichi con pochissime ripetizioni dei test, risparmiando così tempo e denaro, gestendo al meglio i rischi e potendo realizzare i progetti all’interno dei tempi prestabiliti. LW Finder è anche in grado di compensare i comportamenti non-lineari e può essere configurato per prendere in considerazione le proprietà di un singolo setup di misurazione di deformazione. Il software permette di definire una gerarchia fra i casi di carico, necessaria a  minimizzare gli errori, e seleziona di conseguenza il posizionamento dei sensori.

LW Finder viene ampliamente utilizzato principalmente nel settore automotive e in quello dei macchinari pesanti per aiutare gli ingegneri ed i tecnici a predisporre test fisici che richiedano delle misurazioni dei carichi strutturali con estensimetri. Il software viene sempre più di frequente utilizzato per strutture per le quali si prevede una relazione approssimativamente lineare tra i carichi e le deformazioni misurate. E’ in oltre in grado di gestire problemi molto più complessi come gli effetti non-lineari (e.g. deformazione plastica) grazie al modulo “Extra Errors”.