Trofeo Smart Project 2021 Omron

Si è svolta per la seconda volta, dopo lo scorso anno, in formato completamente virtuale la quattoridicesima edizione del Trofeo Smart Project, un’iniziativa portata avanti da Omron in collaborazione con il MIUR che premia i giovani studenti delle classi quarte e quinte degli istituti tecnici industriali italiani, nonché gli istituti stessi, chiamati a presentare un progetto digitale, realizzato mediante gli strumenti software che Omron mette a disposizione gratuitamente alle scuole, nell’ambito dell’automazione e dell’Industria 4.0. L’appello per i giovani è quello, in un mondo sempre più digitalizzato, di continuare a investire su se stessi sviluppando un approccio alla tecnologia di tipo proattivo.

La competizione, che mira a far sviluppare ai giovani (e anche alle ragazze, spesso considerate come delle outsider in questo mondo) competenze digitali spendibili successivamente anche nel mondo del lavoro, è stata aperta con i saluti Michele Di Benedetto, Market Manager di Ormon e Andrea Nespoli, Sales Manager di Omron Electronics, che hanno voluto spiegare le regole della manifestazione, che quest’anno ha visto in gara 29 progetti, e esprimere i ringraziamenti di rito verso il MIUR, i dirigenti scolastici e gli istituti coinvolti, i professori, lo sponsor SPS, i media e verso il team Educational di Omron.

Si è poi passati alla presentazione concreta dei 10 progetti finalisti che sono stati scelti tra i 29 presentati dopo una prima fase di valutazione da parte di Omron e del Ministero basata su tre parametri: spendibilità del progetto ai fini didattici, grado di complessità di programmazione e originalità dell’applicazione. Importanti i premi per i vincitori: assegni da 6mila, 5mila e 4mila euro per le scuole vincitrici mentre i tre studenti più meritevoli hanno vinto borse di studio da 600, 400 e 200 euro. Tra le novità di quest’anno: il PREMIO ALLA COMUNICAZIONE che premia le così dette Soft Skills e i premi speciali Environment Care e i-Automation. Alle scuole classificate dal quarto al quinto posto e alle prime tre escluse andranno gli EDUNX1P2 Kit e i Kit Inverter MX2 0,7 kW. Per tutti gli altri istituti partecipanti è poi prevista la possibilità di avere fino a un massimo di 650 punti accumulabili nel corso degli anni su Smart Cart e spendibili per l’acquisto di tecnologia Omron da piazzare nei laboratori per l’attività didattica.

I VINCITORI

Premio Migliori Progetti

Primo posto:
Pet Recycling System dell’I.S.I.S. Zaccagna di Carrara
Docente responsabile: Roberto Biasci
Studenti: Andrea Martinelli e Matteo Martini

Secondo posto:
Automatic 3D Printing Factory dell’I.I.S. Benedetto Castelli di Brescia
Docente responsabile: Giuseppe Marti
Studenti: Giorgio Andrea Fossati e Giacomo Baresi

Terzo Posto:
Autoigenizziamoci dell’I.I.S. Benedetto Castelli di Brescia
Docente Responsabile: Paolo Coppola
Studenti: Andrea Cocchetti e Muhammad Merin

Premio Speciale Environmental Care
Progetto: Next Generation Battery Production dell’I.T.I.S. Enrico Fermi di Modena
Docente responsabile: Giuliano Monti
Studenti: Singh Harmanjot e Gabriele Pattarozzi

Premio Speciale i-Automation
Progetto: Campionatura Automatica per Test di Laboratorio dell’I.I.S. Fermo Corni di Modena
Docente responsabile: Claudio Ferrari
Studenti: Olivia Savigni e Simone Cavani

Premio Scuola

Primo Posto: I.I.S. Benedetto Castelli di Brescia coi prof. Paolo Coppola e Giuseppe Marti
Secondo Posto: I.T.I. Enrico Fermi di Modena col prof. Giuliano Monti
Terzo Posto: I.I.S. Domenico Zaccagna di Carrara col prof. Roberto Biasci e la prof. ssa Sara Fusani

Premio Studenti

Primo Posto: Giacomo Baresi dell’I.T.I.S. Castelli di Brescia
Secondo Posto: Harmanjot Singh dell’I.T.I. Enrico Fermi di Modena
Terzo Posto: Gabriele Pettarozzi dell’I.T.I Enrico Fermi di Modena

Premio Comunicazione:
Andrea Martinelli e Matteo Martini dell’I.I.S. Zaccagna di Carrara