Rockwell Automation annuncia i team globali di tecnologia, software e programmazione vincitori del suo hackathon 24toCode con Cisco

Rockwell Automation annuncia i vincitori del suo hackathon 24toCode, concorso virtuale che premia i maghi della tecnologia per lo sviluppo di soluzioni aziendali creative.

L’evento hackathon, che si è svolto dal 17 al 19 settembre, in collaborazione con Cisco, ha fornito un forum virtuale a team globali di tecnologia, codifica software e programmazione affinché potessero applicare le loro competenze di problem-solving a sfide del mondo reale riguardanti l’ambito del software industriale e dell’automazione.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Chris Nardecchia, senior vicepresident, Software & Control e chief information officer di Rockwell Automation: «In Rockwell Automation promuoviamo la cultura dell’apprendere facendo. Sappiamo che l’innovazione nasce dalla collaborazione di diverse menti che si scambiano e coltivano nuove idee. È fantastico vedere un gruppo di persone, con background e provenienza geografica diversi, riunirsi per risolvere i problemi aziendali del mondo reale, combinando l’ingegno umano con i dati delle macchine e delle operation».

Un team vincitore ogni 4 sfide aziendali

Ogni team ha sviluppato una soluzione per una delle quattro sfide aziendali delle seguenti categorie: ottimizzazione della produzione, sostenibilità, modernizzazione dei sistemi di visualizzazione e filtraggio dinamico.

Secondo Ruba Borno, senior vice president and general manager, Global CX Centers di Cisco: «In questo nuovo ambiente di lavoro, tutto ruota attorno a un concetto di rivoluzione. Non si tratta più di pensare fuori dagli schemi, perché non ci sono schemi. È necessario sgombrare il campo da tutto ciò che sappiamo e metterci al lavoro per trovare nuove modalità per sistemare “le cose” nel nostro mondo. Lo spirito di innovazione e la curiosità intellettuale sono alla base di 24toCode, e siamo orgogliosi esserne parte».

Ai vincitori è stato assegnato un totale di 10.000 dollari, suddiviso in parti uguali tra i membri del team.

I team vincitori del 24toCode e i loro progetti

Primo posto (premio di 4.000 dollari)

Team: NoNameJustCode

Membri del team: Thomas Keller (Germania), Christian Renner (Germania), Stefan Schotte (Francia) e Sven Thiel (Germania)

Soluzione di filtraggio dinamico: Il team ha sviluppato del codice per raccogliere, in tempo reale, dati da tutte le fonti presenti in un impianto e trasmetterli il più rapidamente possibile al cloud. In questo modo i tecnici dell’impianto possono identificare problemi in ogni fase della produzione così come i dispositivi che ne sono la causa per mitigarne gli effetti sulle operazioni.

Secondo posto (premio di 3.000 dollari)

Team: Death Star Contractors

Membri del team: Shahid Anchummal, Eiven Wong e Manju Venugopal (Singapore)

Soluzione per la modernizzazione del sistema di visualizzazione: i membri del team hanno creato uno strumento di visualizzazione che aiuta i clienti a comprendere la compatibilità dei loro attuali sistemi. Il cruscotto mostra in quale stadio del ciclo di vita si trova l’apparecchiatura di un cliente e offre una serie di suggerimenti relative a nuove soluzioni e prodotti.

Terzo posto (premio di 2.000 dollari)

Team: Rockwell Imachination

Membri del team: Meiling He, Xiangyong Luo, Gino Maulini e Simon J. Vancina (Stati Uniti)

Soluzione per l’ottimizzazione della produzione: Il team ha progettato un programma automatico che, quotidianamente, assegna il personale agli impianti di produzione. L’approccio innovativo automatizza il lungo processo di pianificazione manuale portando a una maggiore efficienza e produttività.

Menzione d’onore (premio di 1.000 dollari)

Team: CRON

Membri del team: Julian Singkham, Aqeel Al Shafei, Noah Kennedy e Isaiah Rondeau (Stati Uniti)

Soluzione di filtraggio dinamico: Il team ha sviluppato una modalità di identificazione delle anomalie nel processo di produzione. Il team ha dimostrato con successo di poter trasmettere i dati nel cloud per un utilizzo in tempo reale e, quindi di poter identificare e mitigare le interruzioni nelle operazioni di produzione.

Virtual Hackathon 24toCode: una sfida globale

Al 24toCode hanno partecipato cinquantadue squadre e oltre 200 componenti provenienti da ogni regione del mondo, con innovatori provenienti da Australia, Cile, Cina, Colombia, Francia, Germania, India, Giappone, Messico, Polonia e Regno Unito.

Un gruppo eterogeneo di partecipanti che spaziava dagli studenti delle scuole superiori e del college a professionisti esperti e con una significativa varietà di esperienza e cultura. Nei due giorni dell’evento, ingegneri, sviluppatori, software engineer e studenti si sono impegnati, assieme agli specialisti di Rockwell Automation, a cercare di risolvere problemi del mondo reale inerenti la convergenza OT/IT, la sostenibilità, la schedulazione della produzione, la compatibilità dei sistemi e la migrazione.

Il primo 24toCode di Rockwell Automation è stato annunciato nel 2019 a Mayfield Heights, Ohio e seguito poi da un evento a Milwaukee. Il format virtuale di quest’anno ha permesso di avere una base globale di partecipanti.

Così come il mondo dei dispositivi connessi continua a crescere, Rockwell Automation continua a mantenere il proprio impegno nel lavorare con persone di talento, tramite eventi innovativi come 24toCode per espandere ulteriormente ciò che è espandibile e rendere il mondo più produttivo e sostenibile.