La simulazione diventa “democratica” con le app

Le app di simulazione (e la possibilità di condividerle) portano vantaggi alle organizzazioni rendendo la modellazione accessibile a un’utenza più ampia di ingegneri, colleghi e clienti

La simulazione è uno strumento potente che permette agli utenti di risparmiare tempo e denaro studiando i fenomeni fisici coinvolti nei progetti per prevedere le condizioni operative prima della prototipazione. Creando e distribuendo app di simulazione, gli specialisti possono includere nel processo anche i tecnici non esperti di simulazione, rendendolo più accessibile e abbattendo le barriere all’interno dell’organizzazione in modo da dare più spazio a collaborazione, previsione dei risultati, innovazione e ottimizzazione. In Veryst Engineering, AltaSim Technologies e GLL Bio-Med Analytics, costruire e distribuire app aiuta a rendere più efficiente il flusso di progettazione dei clienti.

Lo sviluppo e la distribuzione delle app è semplice

“Il processo di sviluppo delle app è molto semplice e di facile utilizzo”, afferma Nagi Elabbasi di Veryst Engineering, una società di consulenza che offre ai propri clienti competenze in materia di simulazione. Elabbasi aggiunge che le app hanno molte funzionalità e che, per Veryst, rappresentano anche un buono strumento di marketing. Come spiega Elabbasi, “Nelle app si ha accesso a un’ampia gamma di funzionalità Java”, il che significa che Veryst può collegare le app alla propria libreria di materiali, PolyUMod, con la possibilità di sviluppare app ancora più avanzate da condividere con i clienti.

Figura 1: Gli utenti possono accedere alle app tramite COMSOL Server ed eseguirle su un browser web o un client
Figura 2: L’uso delle app può essere gestito con COMSOL Server

Presentare le app di simulazione come soluzioni per i clienti

Il modo in cui i consulenti utilizzano le app di simulazione con i propri clienti varia. Ad esempio, GLL ha ricevuto feedback positivi dai propri clienti su come le app permettono di eseguire analisi anche a coloro che non hanno un background fisico. “Si illuminano”, dice Gary Long di GLL, “quando si rendono conto di poter produrre le proprie simulazioni e ottenere risultati”.

In AltaSim, le app entrano in gioco dopo aver compreso in modo più approfondito di cosa hanno bisogno i clienti. “Facciamo molte indagini con i nostri clienti per capire cosa stanno cercando”, racconta Kyle Koppenhoefer di AltaSim, “e se troviamo alcuni parametri chiave, di solito suggeriamo una app”.

Costruire app specializzate per soddisfare le diverse esigenze dei clienti

Anche i modelli più complessi possono tradursi in interfacce (app) di facile utilizzo. I clienti di Veryst usano le app per simulare le variazioni di progetto ed eseguire studi parametrici e analisi di sensibilità, cosa che “li aiuta a concentrarsi sulle loro competenze fondamentali per migliorare il prodotto”, dice Elabbasi, “e a non preoccuparsi delle impostazioni di simulazione”. Alcuni clienti di Veryst utilizzano le app come ‘visualizzatori interattivi’ di modelli, che consentono loro di visualizzare i risultati del modello in 3D, anche in rotazione, in sezioni trasversali diverse o in momenti diversi, e in altri modi ancora (Figura 3). Questo li aiuta a comprendere meglio le previsioni del modello.

Figura 3: App di un calcolatore delle prestazioni di una molla. Immagine gentilmente concessa da Veryst Engineering

Koppenhoefer afferma che le app offrono agli ingegneri sul campo una migliore comprensione del funzionamento dei loro progetti, in modo che siano in grado di prendere decisioni progettuali. AltaSim assiste i propri clienti nella sfida di ridurre le rilavorazioni. Ad esempio, le variazioni di fattori come la temperatura e la portata rendono difficile prevedere con precisione il comportamento reale di un dispositivo e in questo modo i progetti devono essere continuamente rielaborati. Questo processo può essere notevolmente ridotto con le app, perché gli ingegneri specializzati nei diversi ambiti possono eseguire tutte le prove di cui hanno bisogno, con un conseguente aumento della produttività e dei ricavi. (Figura 4)

Molti dei clienti di GLL sono startup di dispositivi medici che spesso eseguono i propri esperimenti. GLL simula questi esperimenti per dimostrare ai clienti l’accuratezza della modellazione. “È molto importante vedere i risultati [della simulazione] e confrontarli con i risultati sperimentali”, dice Long. Poi vengono costruite app a partire dai modelli convalidati per allineare gli ingegneri che si occupano di simulazione, gli utenti delle app e gli altri membri del team (spesso medici), visualizzando i risultati della simulazione in tempo reale.

Figura 4: Una app può essere realizzata con input (sinistra) e output (destra) per facilitarne l’uso. Immagine gentilmente concessa da AltaSim Technologies

Figura 5: Due simulazioni in un’unica app: una app di ablazione tumorale termica e non termica creata da Gary Long di GLL. Immagine gentilmente concessa da GLL

 

La collaborazione promuove l’innovazione

Come spiegato da questi tre esperti di simulazione, la “democratizzazione” delle app è a buon punto. L’Application Builder permette facilmente di costruire una app di simulazione in pochi minuti e COMSOL Server e COMSOL Compiler aiutano a condividere le app con più persone. Attraverso la democratizzazione della simulazione, specialisti, ricercatori, ingegneri e clienti possono sviluppare e innovare lavorando insieme.