MMS sceglie le curve a nastro di Interroll Italia

L’azienda di Vellezzo Bellini ha acquistato 7 curve a nastro, oltre a rulli e motorulli, per una primaria realtà operante nel settore Parcel & Courier

Nel mondo dei costruttori di linee di convogliamento, MMS di Vellezzo Bellini (PV) è da anni un’eccellenza riconosciuta, che si contraddistingue per la ricerca dell’innovazione sia nel design delle linee che nella scelta della componentistica. Da alcuni anni MMS collabora con Interroll Italia, le cui soluzioni di movimentazione sono caratterizzate da elevata qualità.

MMS è stata recentemente chiamata a sostituire una rilevante linea di convogliamento per un importantissimo player del settore Parcel & Courier in Italia, che a sua volta opera per un primario cliente nel settore dell’e-commerce.

Il progetto di rinnovamento della linea di convogliamento comprendeva il rimpiazzo di 7 curve, che MMS ha sostituito con le curve a nastro di Interroll.

“Il rapporto di partnership con Interroll ci ha immediatamente mosso alla scelta delle curve a nastro prodotte a Kronau, ha affermato Giampiero Bolsieri, responsabile commerciale di MMS. Le curve a nastro Interroll sono a bassissimo impatto manutentivo, e questo assicura affidabilità e costi di esercizio complessivamente bassi. Prerogative queste essenziali per il settore dell’e-commerce, ambito nel quale opera il cliente per il quale abbiamo disegnato la nuova linea di convogliamento.”

Le curve a nastro Interroll non si affidano a un drive a frizione, ma si basano su un blocco del modulo drive-by-chain. Nastro e cuscinetti non sono appesantiti da questa soluzione e il risultato è un lifecycle molto più lungo. Con questo principio costruttivo il nastro non è permanentemente in alta tensione, e il suo cambio, ove necessario, può essere pianificato e realizzato molto facilmente e rapidamente grazie a un connettore a cinghia meccanico quando l’impianto è comunque a riposo, per esempio di notte.

Questa soluzione offre costi operativi significativamente più bassi, con un ritorno dell’investimento molto più rapido. Secondo i calcoli di Interroll, corroborati dalle testimonianze di molti clienti, i costi operativi/utente di una curva a nastro alimentata dopo cinque anni sono almeno il 20 per cento inferiori di quelli di una soluzione tradizionale a frizione.

Le curve a nastro Interroll sono conformi alle linee guida per la sicurezza sul lavoro e sulla rumorosità, dunque l’impianto potrà gestire tranquillamente anche straordinari volumi di merci o oggetti da spedire.

Anche i RollerDrive Interroll, adottati da MMS per questo importante progetto di convogliamento, rispondono a criteri di qualità, affidabilità, compattezza e durata nel tempo.

L’azionamento è particolarmente indicato per trasportatori a zone, curve a rulli, piccoli trasportatori a nastro e soprattutto trasportatori a rulli senza pressione di accumulo.

Il motore, essendo integrato nel tubo, rende possibile una struttura molto compatta del convogliatore ed è dotato di recupero di energia in fase di frenata.

Il motore brushless, con elettronica di commutazione interna, non richiede manutenzione. È dotato di una protezione da sovraccarico che evita i danni causati da sovratemperatura o blocchi. Il collegamento avviene in sicurezza senza complicati fissaggi a vite per mezzo di un cavo motore con connettore snap-in a cinque poli.

“La nostra specializzazione ci porta a progettare complessi impianti per i trasportatori che operano spesso nel mondo dell’e-commerce. Questo comparto produttivo è in costante e rapida ascesa e non ci è consentito alcun errore progettuale o realizzativo. È per questo che collaboriamo con Interroll, che ci garantisce oltre a un prodotto ineccepibile, un’assistenza tecnica di prim’ordine“, conclude Giampiero Bolsieri.

“Siamo orgogliosi di poter fornire il cuore del motion ad un player del mondo dell’e-commerce. Siamo consci che questo mercato basa il suo sviluppo sulla velocità ed affidabilità e siamo dunque estremamente soddisfatti che uno specialista di alta gamma come MMS abbia scelto le curve a nastro Interroll e i nostri RollerDrive per la realizzazione di questo progetto” afferma Claudio Carnino, direttore commerciale e country speaker di Interroll Italia.