La nuova piattaforma MxFE RF data converter Analog Devices

Dotata di convertitori RF multi-canale, mixed-signal, la piattaforma è destinata ad aumentare la capacità di chiamata degli operatori di telefonia mobile

Analog Devices lancia la sua nuova piattaforma mixed-signal front-end MxFE RF data converter, che combina l’elaborazione ad alte prestazioni di segnali analogici e digitali, destinata a una gamma di prodotti wireless quali radio 4G LTE e 5G a onde millimetriche (mmWave). La nuova piattaforma AD9081/2 MxFE di ADI permette ai produttori di installare apparati radio multibanda negli stessi spazi delle radio a banda singola, triplicando la capacità di chiamata attualmente disponibile nelle stazioni base LTE 4G. Inoltre, per gli operatori di telefonia mobile, che devono aggiungere nuove antenne ai propri ripetitori, con un canale da 1,2 GHz di larghezza di banda, la nuova piattaforma MxFE rappresenta una soluzione in grado di soddisfare i requisiti più stringenti della nuova rete 5G a onde millimetriche, sia in termini di densità radio sia di velocità dati.

Aumentando il processo di traslazione di frequenza e filtraggio dal dominio analogico a quello digitale, l’AD9081/2 fornisce ai progettisti la configurabilità software per la personalizzazione dei propri sistemi radio. La nuova piattaforma multi-canale MxFE soddisfa anche le necessità di altre applicazioni a banda larga per strumentazione di misura e controllo 5G, streaming video a banda larga via cavo, sistemi radar phased array multi-antenna e reti satellitari a basso livello orbitale.

Per una panoramica di prodotto su AD9081/2.

Per ulteriori dettagli sulla gamma di prodotti MxFE di ADI.

Per sapere di più sui data converter RF.

“Considerando il numero di antenne che devono sostenere, i ripetitori stanno raggiungendo il punto di saturazione. I nostri clienti vogliono radio multibanda più leggere, che rientrino nel fattore di forma di una radio moderna, ha affermato Kimo Tam, general manager del gruppo High-Speed Mixed-Signal di Analog Devices. Chiedono anche piattaforme RF definibili via software, con livelli di configurabilità e scalabilità che consentano di utilizzare una piattaforma unica nelle più svariate situazioni geografiche e nei diversi casi di utilizzo.”

I dispositivi MxFE AD9081 e AD9082 integrano rispettivamente otto e sei data converter RF, realizzati in tecnologia CMOS a 28 nm. In entrambe le opzioni, gli MxFE raggiungono la più ampia larghezza di banda istantanea di segnale dell’industria (fino a 2,4 GHz), semplificando la progettazione dell’hardware, riducendo il numero degli stadi di traslazione di frequenza e rendendo meno restrittivi i requisiti di filtraggio. Questo nuovo livello di integrazione risponde alle necessità di compattezza richiesta ai progettisti di dispositivi wireless, diminuendo il numero dei chip e riducendo del 60% lo spazio utilizzato sul circuito stampato (PCB) rispetto a dispositivi alternativi.

La piattaforma MxFE elabora una porzione più ampia dello spettro RF e integra funzioni DSP on-chip che consentono all’utente di configurare i filtri programmabili e i blocchi digitali di up-conversion e down-conversion per soddisfare i requisiti specifici della larghezza di banda del segnale radio. In confronto ad architetture che eseguono la conversione RF e il filtraggio sull’FPGA, queste caratteristiche riducono di un ordine di grandezza (10x) la potenza necessaria, liberando nel contempo preziose risorse al processore o consentendo ai progettisti l’utilizzo di FPGA più economiche.