Parti per il volo pronte all’uso per Marshall Aerospace and Defence Group

L’azienda ha scelto la stampa 3D FDM di Stratasys per alcuni dei suoi velivoli per uso militare, civile e per affari

Marshall Aerospace and Defence Group, una delle imprese aerospaziali e per la difesa indipendenti e di proprietà privata più grandi al mondo, utilizza la stampa 3D FDM di Stratasys per realizzare parti per il volo pronte all’uso per alcuni dei suoi velivoli.

Nello specifico, l’azienda utilizza diverse parti di condutture stampate in 3D su velivoli fortemente modificati, nonché supporti per coltelli di sicurezza e interruttori per gli interni dei velivoli. La stampa 3D on-demand di parti approvate per il volo consente all’azienda di produrre componenti più leggeri rispetto a quelli realizzati con i metodi tradizionali, con una maggiore rapidità e a costi ridotti.

Risparmi anche sulle attrezzature di terra

L’azienda, inoltre, utilizza la stampante 3D Fortus 450mc acquistata dallo Stratasys UK & Ireland Platinum Partner, SYS System, per creare parti finali da utilizzare a terra. Di recente Marshall ha creato un prototipo di adattatore per condotti per attrezzature di terra di importanza fondamentale, essenziale per fornire aria fresca per raffreddare l’avionica del velivolo. La stampa 3D di questa parte particolare ha aiutato Marshall nella transizione dai costosi processi basati sull’alluminio.

Il gruppo sta utilizzando le stampanti 3D Stratasys anche per una gamma di applicazioni di attrezzaggio complesse, incluse guide di foratura, modelli di maschere, staffaggi congiunti e attrezzaggio composito realizzato con l’ausilio di stampi. Il team realizza regolarmente volumi ridotti di strumenti personalizzati in sole 24 ore dalla richiesta del tecnico. Viene quindi promosso l’uso di strumenti in termoplastica stampati in 3D per sostituire strumenti pesanti in metallo, diminuendo il carico sull’operatore e riducendo notevolmente il costo e i tempi di lavorazione per le attività operative urgenti.

Dal 17 al 23 giugno Stratasys sarà presente al salone internazionale Paris Air Show, a Parigi, in Francia, dove porterà le sue soluzioni per la manifattura additiva per il settore aerospaziale.