B&R nel segno dell’integrazione

L’azienda mostra a SPS i vantaggi dell’integrazione e della digital transformation nel mondo dell’automazione

Parola d’ordine: integrazione! E’ questo il mantra di B&R per l’edizione 2019 di SPS Italia.
Presso il proprio stand, la nota azienda di automazione industriale ha infatti mostrato le implicazioni dell’integrazione di diverse componenti e tecnologie all’interno di una linea di produzione.

L’obiettivo è quello portare le imprese ad avvicinarsi sempre di più a quella che viene definita manifattura intelligente. Ossia un sistema-fabbrica nel quale la qualità dei prodotti è elevata, la produzione dinamica e personalizzata, oltre che efficiente e sostenibile. Risultato, questo, possibile solo attraverso macchine automatiche connesse, adattive, flessibili ed utilizzabili in maniera sicura attraverso interfacce moderne.

Ed è proprio grazie a dashboard di ultima generazione e soluzioni integrate e gestite da un’unica CPU che è possibile avere sotto controllo tutto il sito produttivo, con la possibilità di evidenziare eventuali malfunzionamenti ed intervenire in real-time.

Anche il mondo dell’automazione industriale sta finalmente abbracciando i benefici della digital transformation, capace di migliorare ulteriormente le prestazioni per i costruttori di macchine e la manifattura italiana” ha sottolineato Nicoletta Ghironi, marketing & communication manager di B&R Italia.

In questa direzione B&R ha lanciato l’Asset performance Monitor, la prima app dell’azienda basata sulla piattaforma cloud ABB Ability. Tale strumento permette di osservare in ogni momento cosa succede sulle macchine, ovunque esse siano installate nel mondo, e di intervenire all’occorrenza, fornendo all’industria livelli inediti di servizio e assistenza. Per gli utenti finali l’app è inoltre un modo pratico e immediato per osservare, comprendere i processi e intraprendere azioni migliorative perseguendo sempre la massima competitività.

Trasporti intelligenti grazie all’integrazione

Al fine di rendere sostenibile l’individualizzazione di prodotti di massa in modo economico (anche per lotti piccoli) è opportuno ridurre i colli di bottiglia in produzione, soprattutto quelli legati alla catena di approvvigionamento della macchina. ACOPOStrak, grazie alla propria integrazione con l’ambiente di controllo B&R, garantisce una sincronizzazione perfetta del sistema di trasporto (truck) con tutte le altre parti in movimento sulla linea, sistemi CN e robot inclusi. Questo è possibile grazie a carrelli che si muovono a diverse velocità e secondo il percorso ottimale, il tutto però senza ingorghi o collisioni.

Interazione robot, truck e Uomo

In una demo mostrata a SPS, B&R svela l’interazione non solo tra Truck e robot, ma anche una linea di produzione nella quale è presente la figura dell’uomo. Nuova funzionalità consentono di limitare la forza e la velocità degli shuttle ACOPOStrak quanto è rilevata la presenza di un essere umano in modo da evitare possibili gravi incidenti. Velocità e forza torneranno ad essere “normali” all’allontanamento dell’uomo.

Sistema di Visione e Illuminazione

Per avere sotto controllo la propria catena di produzione è possibile ora istallare rapidamente un sistema di camere e di illuminazione epr scattare foto in ogni condizione di luce. Le camere (Smart Sensor e Smart Camera) sono integrate nel sistema di automazione e possono essere sincronizzate alle funzioni della macchina con precisione al microsecondo.