Soluzione di AR Minsait per la formazione di Endesa

La società del gruppo Enel sta formando oltre 700 professionisti in 24 impianti con una soluzione di realtà virtuale immersiva

Da meno di un mese, oltre 700 professionisti dell’area di generazione termica di Endesa usufruiscono di una soluzione di realtà virtuale immersiva avanzata.

Sviluppato da Minsait, società di Indra specializzata nella consulenza negli ambiti della Digital Transformation e delle Information Technologies, il progetto denominato VIVES (Virtual Immersive Vision Endesa Security) consente la formazione del personale tecnico all’interno di 24 impianti di generazione termica del gruppo in Spagna.

L’iniziativa, infatti, fa parte del processo di digitalizzazione di Endesa, società del gruppo Enel, che vede l’applicazione delle tecnologie all’avanguardia per la trasformazione digitale.

In tal senso, VIVES combina i vantaggi della realtà virtuale e dei serious games in tutte le fasi del processo di “discharging” (meccanico ed elettrico). In ogni livello vengono ricreate diverse situazioni e sono previste interazioni con altri attori coinvolti nel processo.

L’esaustivo lavoro di acquisizione delle immagini e di registrazione delle manovre di blocco effettuate dagli esperti di Minsait in una delle centrali termiche di Endesa ha permesso di riprodurre in 3D e in modo fedele l’ambiente dell’installazione rendendo possibile l’applicazione di tecnologie immersive.

Tale sistema migliora la formazione sia in situazioni di routine che straordinarie, senza mettere a rischio persone o asset e riduce in modo significativo il tempo di apprendimento delle conoscenze teoriche e pratiche.

D’altra parte, l’esperienza e la pratica immersive migliorano anche la comprensione delle operazioni e delle procedure che devono essere applicate per preservare la sicurezza e aumentare la motivazione in un contesto di apprendimento continuo e di auto-rafforzamento.

Migliorano i processi, si risparmia sui costi
Non a caso, il progetto VIVES nasce con un doppio obiettivo: da un lato garantire che l’operatore, le attrezzature e le strutture siano in condizioni di sicurezza durante le manovre che possono rappresentare un rischio, dall’altro cercare di offrire una maggiore formazione e motivazione del professionista attraverso tecniche di formazione avanzate basate su tecnologie emergenti, contribuendo così al progetto di trasformazione digitale dell’azienda