Justin Alexander dice sì a Centric Software PLM

1500

Il brand di abiti da sposa Justin Alexander sceglie Centric SMB per gestire la produzione e la rete globale dei suoi fornitori

Centric Software fornirà le proprie soluzioni PLM (Product Lifecycle Management) per la gestione del ciclo di vita dei prodotti di Justin Alexander, designer e produttore di abiti da sposa e accessori. Centric Software offre soluzioni enterprise ad aziende di moda, retail, calzature, articoli per l’outdoor, prodotti di lusso e di largo consumo per aiutarle a raggiungere obiettivi strategici e operativi di trasformazione digitale.

Justin Alexander, che da tre generazioni opera nel settore sposa, ha iniziato la propria attività nel 1946 dalle parti di Brooklyn, New York, realizzando copricapi per le spose. Dalle sue origini manifatturiere l’azienda si è trasformata fino a diventare un noto marchio specializzato nella creazione di abiti e accessori da sposa. Oggi Justin Alexander opera a livello mondiale con 5 collezioni di punta, una private label e due linee in licenza che vengono vendute in più di 70 Paesi da oltre 1500 rivenditori autorizzati.

Justin Warshaw, Presidente di Justin Alexander, spiega che negli ultimi anni l’esigenza di creare una struttura PLM era diventata una priorità, poiché l’azienda, a seguito della trasformazione da produttori in senso stretto a vero e proprio brand, deve mantenere in primo piano la creatività e, allo stesso tempo, trarre il massimo vantaggio dalle proprie conoscenze in ambito manifatturiero.

“Siamo diventati più un’azienda di design che di produzione di abiti da sposa, con un corposo team di stilisti”, afferma Warshaw. “Abbiamo bisogno di uno strumento che ci eviti di duplicare i modelli e che ci permetta di comunicare in modo efficiente in fase di produzione dei bozzetti. Il consolidamento manuale di questi dati è molto laborioso. In quanto azienda incentrata sulla tecnologia, che in altri dipartimenti opera in modalità quasi completamente digitale, siamo pronti a trasferire online i nostri processi di design e produzione e migliorare l’efficienza”.

“Una delle criticità è rappresentata dal fatto che i nostri stilisti e licenziatari si trovino dislocati in varie sedi nel mondo”, continua Warshaw. “Organizzare tutti i dati, i tech pack e le comunicazioni in un unico posto è diventato troppo difficile. Sappiamo che l’utilizzo di un PLM ci aiuterà a compiere il passo successivo in materia di comunicazione e a garantire che le volontà degli stilisti vengano rispettate in tutto il processo”.

Justin Alexander utilizzerà Centric SMB, la soluzione PLM SaaS basata su cloud per aziende di piccole e medie dimensioni.