Primi risultati del progetto Linked Design

L’iniziativa europea, che ha visto la collaborazione di importanti aziende del mondo industriale, fa leva su rilevanti evidenze per supportare e potenziare la produttività del mercato manifatturiero

Linked Design, l’iniziativa quadriennale cofinanziata dalla UE all’interno del 7° Programma Quadro di sviluppo e ricerca tecnologici, presenta a quattro anni di progetto sviluppato con primari enti di ricerca e aziende tra le quali SAP, Comau, Volkswagen Group, Trimek, Aker Solutionse, Holonix, spin-off del Politecnico di Milano, i primi risultati.

Il progetto ha portato alla realizzazione della piattaforma Virtual Obeya, uno strumento di collaborazione in grado di virtualizzare l’Obeya, una metodologia LEAN per la gestione dei progetti. La Virtual Obeya funge da “war room” digitale, condivisa e distribuita geograficamente in cui confluiscono – in maniera ottimizzata – tutte le informazioni relative ad un progetto, che sia di ingegnerizzazione di prodotto, di manutenzione e gestione di impianto o di miglioramento continuo.

Sulla base della piattaforma, sono stati sviluppati 4 Template iniziali, per rispondere alle esigenze delle aziende presenti:

Un modulo di gestione dei progetti (Project Management), in grado di supportare tutte le attività inerenti allo sviluppo/realizzazione di un prodotto complesso come, ad esempio “design review”, verifica e controllo dello stato di avanzamento e delle performance di progetto o supporto alla risoluzione dei problemi;

Un modulo per la gestione della conoscenza che sintetizzasse tutte le evidenze e le idee raccolte durante i vari processi in modo da istituire percorsi intelligenti per le progettazioni future;

Un modulo di supporto alla progettazione per sostenere gli ingegneri nelle analisi TCO (Total Cost of Ownership), LCC (LifeCycle Cost) piuttosto che LCA (impatto ambientale) durante l’intero ciclo di vita di un prodotto;

Un modulo di monitoraggio in linea per la gestione della qualità che permette di identificare immediatamente le problematiche in questo ambito, analizzarne le cause in “tempo reale”, osservando in modo sinergico e contemporaneo tutte le lavorazioni, le stazioni ed i relativi sensori.

Il primo e il secondo template sono stati sviluppati con Aker Solutions, al fine di supportare lo sviluppo di piattaforme petrolifere; il terzo è dedicato all’analisi ed alla minimizzazione del costo e dell’impatto ambientale delle linee di Comau powertrain ed è stato testato presso le linee installate a Bielsko Biala, mentre il quarto, sviluppato congiuntamente con Trimek e Volkswagen Group, testato su linee di produzione di componenti di carrozzeria presso lo stabilimento di Kassel.

I 4 Template sono frutto dell’uso sinergico di 20 exploitable results sviluppati dai singoli partner del consorzio di cui sono direttamente proprietari e che hanno contribuito a una ottimizzazione sostanziale dei vari processi produttivi oltre che alla realizzazione del progetto Linked Design.