Saranno ben 67 le memorie proposte ad Hangar Bicocca il 29 e 30 settembre

Il Forum Telecontrollo, che quest’anno torna a Milano il 29 e il 30 settembre presso l’Hangar Bicocca, rappresenta l’evento di riferimento per il settore. Un evento che, come da tradizione, offrirà numerosi spunti di approfondimento, suddivisi in nove sessioni tematiche diverse e due sessioni plenarie. Saranno così ben sessantasette le memorie presentate da cento relatori, ventitré dei quali utenti finali.

Per proporre tutte questi appuntamenti formativi, come ha spiegato il segretario di Anie Automazione Marco Vecchio, che cura l’organizzazione con il supporto di Messe Frankfurt, saranno attive tre sale in parallelo, con sessioni mattutine e pomeridiane.

Il programma permette quindi di costruire un proprio percorso attraverso tre aree applicative: reti, città e industria, che rappresentano proprio gli ambiti di applicazione tradizionale del telecontrollo. Ma la manifestazione è attenta anche alle singole tematiche, con una focalizzazione specifica su acqua, energia e Ict. Un tema, quest’ultimo, ormai trasversale a tutti i settori e tutte le aree applicative.

Un ulteriore aspetto innovativo, considerata la difficoltà nello stabilire un piano di dialogo fattivo con la politica, sarà rappresentato dalle due sessioni plenarie focalizzate sull’internazionalizzazione, con l’obiettivo di portare i potenziali clienti stranieri a confrontarsi con le aziende italiane. In particolare, a due mesi dall’evento, hanno già confermato la propria presenza due grosse Public Utility estere, che racconteranno la propria esperienza e le proprie esigenze.

Tra le novità del Forum Telecontrollo 2015 anche la collaborazione con Franco Bolelli e Stefano Boeri, che coinvolgeranno nell’evento alcuni dei giovani che hanno partecipato al progetto per disegnare la Milano del futuro.