Pianificare il lavoro per staccare la spina

Arrivano le ferie estive e per molte aziende manifatturiere è tempo di pianificare il fermo attività o una minore presenza del personale. Un software di planning & scheduling può essere la soluzione ideale.

Nella maggior parte dei settori industriali, dal food & beverage alla produzione di articoli per l’edilizia, dalla fabbricazione del vetro alla produzione cosmetica, le aziende nel periodo delle ferie estive vanno incontro a differenti  criticità.

C’è chi ferma completamente gli impianti e c’è chi rallenta le attività, diminuendo i turni per una minore disponibilità di personale, ma in entrambi i casi è fondamentale pianificare un bilanciamento corretto di capacità produttiva e scorte per garantire il livello di servizio e per non trovare al rientro criticità non previste.

In questi articolari periodi dell’anno,  fermare l’attività in alcuni casi può comportare dei costi di riavvio anche molto elevati. È importante dunque fare le giuste analisi e le valutazioni approfondite sulle diverse possibilità alternative. Ma affrontare queste attività può richiedere un “extralavoro” anche molto significativo e comporta il rischio di effettuare delle scelte strategiche di medio periodo non sempre basate su dati quantitativi e oggettivi.

In tutti questi casi le funzionalità contenute in un software avanzato di planning & scheduling sono in grado di fornire un aiuto molto significativo al pianificatore.

Il sistema COMPASS 10 di Plannet, grazie alla funzione di simulazione degli scenari alternativi e agli strumenti di analisi e confronto degli obiettivi e delle performance (KPI) raggiungibili in ciascun scenario, permette di valutare e confrontare scelte strategiche di assetti produttivi diversi sulla base di numeri oggettivi.

L’elevata rapidità di calcolo consente di effettuare queste valutazioni in tempi molto brevi e ottenere una pianificazione ottimizzata e affidabile che consentirà di “chiudere, rallentare e rientrare senza troppi pensieri”.