Telecontrollo Scada in formato francese

Lo SCADA PcVue 11.1 Caratteristiche innovative per il monitoraggio e il controllo di asset distribuiti e reti IP

Nelle moderne applicazioni SCADA l´analisi dei dati per il supporto decisionale degli operatori è un requisito sempre più richiesto. PcVue 11.1, l´ultima release della soluzione SCADA PcVue creata da ARC Informatique, permette il monitoraggio di asset geograficamente distribuiti e dispositivi IP in rete. Funzionalità innovative migliorano l´efficacia degli operatori con tool di analisi dei dati e la produttività degli sviluppatori con un´avanzata automatizzazione della configurazione.
GEO Map Control, un componente nativo in PcVue, permette di prendere decisioni in applicazioni GIS, oltre a consentire l’importazione di mappe interattive da noti fornitori di mappe come Google e Microsoft. Le mappe sono interattive e dinamiche con supporto dell´accesso alle mappe sia off-line che on-line. Si possono utilizzare come marker oggetti grafici PcVue (simboli), incluse animazioni e visualizzare in real-time lo stato di asset e allarmi.
Per configurare il Map Control non sono richiesti né scripting né programmazione. E’ stato aggiunto il driver SNMP tra i driver di comunicazione CIMway di PcVue, in modo da monitorizzare e controllare i dispositivi su reti IP. Oltre a permettere alle applicazioni PcVue di monitorizzare la salute della rete, questo nuovo driver nativo di PcVue offre l´accesso a un numero in costante crescita di IED e altre apparecchiature con interfacce IP. Progettato con l’obbiettivo di riuscire ad ottimizzare grandi reti IP, il nuovo driver SNMP di PcVue è già pronto a supportare la crescente Internet of Industrial Things (IoIT).
Per preservare l’investimento dei propri clienti e assicurare la longevità dello Scada, PcVue ha continuato a mantenere da 20 anni la compatibilità con le versioni precedenti. Una peculiarità confermata dalla nuova versione, che risulta compatibile con le tecnologie più recenti (Windows 8.1, Microsoft SQL Server 2014, ecc.) inclusi gli ambienti virtuali.