La fabbrica digitale esiste

Mondo reale e mondo virtuale uniti nella “Digital Factory” di Siemens, in grado di realizzare un prodotto al secondo

L’impianto produttivo Siemens Electronics di Amberg (EWA) ha celebrato, lo scorso settembre, il suo 25° anniversario. Tra i prodotti Siemens realizzati presso l’impianto, dalla sua fondazione nel 1989, ci sono i controllori logici programmabili (plc) Simatic. Amberg attualmente produce più di 1.000 versioni di questo plc che controlla macchine e impianti, e automatizza la produzione. Questo non solo fa risparmiare tempo e denaro, ma aumenta anche la qualità del prodotto. Simatic controlla, ad esempio, i sistemi di bordo di navi da crociera, nonché i processi di produzione industriale (in diversi settori, come quello automotive) e persino gli impianti di risalita sciistici. Simatic controlla anche la produzione presso lo stesso impianto di Amberg. I prodotti, realizzati per circa 60mila clienti in tutto il mondo, sono pronti per la consegna in 24 ore.

Il futuro è oggi
Per molti anni, si è discusso di come la produzione sarebbe cambiata nel futuro. Si è discusso di come differenti modelli abbiano tutti un elemento comune: la digitalizzazione a 360 gradi. Le caratteristiche principali di una fabbrica digitale sono già presenti presso l’impianto di Amberg Electronics. I prodotti comunicano con le macchine e tutti i processi sono ottimizzati per il controllo IT con una bassissima percentuale di scarti. Anche se la fabbrica è altamente automatizzata, il suo aspetto esteriore è cambiato poco dal 1989. La produzione è aumentata di otto volte senza la necessità di espandere gli spazi produttivi e con quasi nessun cambiamento nel numero di impiegati, che attualmente ammonta a circa 1.100.

Uomini e computer
La produzione è in gran parte automatizzata: macchine e computer gestiscono il 75% della catena del valore in modo autonomo, mentre i dipendenti sono responsabili del restante quarto delle attività. L’unico momento in cui la mano dell’uomo tocca il componente base – ovvero una scheda elettronica priva dei suoi componenti – è all’inizio della linea di produzione, quando il lavoratore la posiziona sulla linea stessa. Da quel momento ogni cosa è controllata dalle macchine. Le unità Simatic controllano la fabbricazione stessa dei Simatic. Circa 1.000 di questi controller supervisionano l’intera linea di produzione. I prodotti controllano la propria fabbricazione grazie all’utilizzo di un codice prodotto che contiene e fornisce alla linea produttiva, e quindi alle macchine che la costituiscono, tutte le informazioni relative alla lavorazione che il prodotto stesso deve subire e le relative sequenze di lavorazione necessarie. Amberg è già sulla buona strada verso il futuro del manufacturing: mondo reale e virtuale si fonderanno nel processo di produzione; i prodotti ottimizzeranno i loro percorsi di produzione comunicando tra di loro e con le macchine. Le fabbriche del futuro saranno più flessibili di oggi e raggiungeranno una maggiore efficienza garantendo una produzione veloce, a prezzi contenuti e di elevata qualità sia per grandi lotti sia per la produzione di singole versioni di prodotto. Tuttavia, gli uomini continueranno ad essere indispensabili per lo sviluppo dei prodotti e dei processi produttivi, per la pianificazione della produzione e per la gestione di eventi inaspettati.