PTC acquisisce Atego

L’operazione permette di rafforzare la leadership grazie al Model-Based Systems Engineering, migliorando il time-to-market di prodotti intelligenti e connessi

PTC ha annunciato di aver siglato l’accordo definitivo per l’acquisizione di Atego, società che sviluppa applicazioni di progettazione di software e sistemi. L’operazione, dal costo di circa 50 milioni di dollari, dovrebbe concludersi ufficialmente nel quarto trimestre 2014 .
L’operazione è destinata ad ampliare il portafoglio di soluzioni PLM (Product Lifecycle Management) e ALM (Application Lifecycle Management) di PTC, rafforzando il suo impegno a sostegno dei clienti nel settore della progettazione di sistemi tramite funzionalità di modellazione avanzate.
La soluzione MBSE (Model-Based Systems Engineering) di Atego, leader di settore, mette in comunicazione Requirements Engineering (RE), modellazione architettonica, definizione dei prodotti fisici e funzioni di verifica dei sistemi, rendendo i processi più efficienti e standardizzati. In questo modo i team distribuiti possono collaborare alla costruzione di modelli digitali di sistemi complessi, gestendo la variabilità del sistema stesso e garantendo un migliore riutilizzo dei dati.

Sviluppo accelerato
Si tratta di funzionalità che stanno assumendo un’importanza crescente in un mondo di dispositivi intelligenti e interconnessi, nel quale i produttori devono sviluppare simultaneamente sistemi costituiti da componenti meccanici, elettrici e software molto sofisticati.
Gran parte dei costi connessi alla realizzazione di un prodotto sono riconducibili al processo di sviluppo. Pertanto, è fondamentale prendere da subito le decisioni giuste, soprattutto in fase di concezione e ideazione. Con i modelli digitali, i produttori possono garantire la redditività dei prodotti e prevederne le prestazioni effettive già dalle fasi iniziali di sviluppo, riducendo quindi i tempi e i costi di progettazione.
“Questa acquisizione è strategica per PTC”, ha spiegato Peter Bilello, President di CIMdata. “I prodotti non sono più semplici sistemi meccanici e la progettazione dei sistemi basata su modelli promuove la collaborazione tra le competenze più disparate (meccaniche, elettriche, informatiche e di controllo) e altre funzioni aziendali (produzione, acquisti, finanza, assistenza e project management). CIMdata ritiene che l’MBSE diverrà uno standard insostituibile per lo sviluppo dei prodotti, supportando e promuovendo un nuovo modo di pensare orientato ai sistemi”.
“Oggi, il panorama competitivo è caratterizzato da complessità elevata e i produttori devono adottare un approccio olistico durante la progettazione di prodotti intelligenti e connessi”, ha dichiarato Brian Shepherd, EVP Enterprise Segments di PTC. “Per i clienti attivi nei nostri mercati specifici, la possibilità dei team multifunzionali di collaborare alla modellazione delle interdipendenze di componenti meccanici, elettrici e software sta acquisendo un’importanza crescente. L’acquisizione di Atego amplia le nostre attuali tecnologie ALM e PLM, sostenendo direttamente le esigenze dei clienti di integrare molteplici discipline di progettazione di sistemi”.
Nel corso degli ultimi 12 mesi, Atego ha generato ricavi per circa 20 milioni di dollari. Alla data prevista del completamento dell’acquisizione, PTC prevede di realizzare circa 5 milioni di dollari di ricavi dall’attività di Atego nel quarto trimestre 2014. Per l’anno fiscale 2014, l’acquisizione dovrebbe avere un impatto neutro sull’utile per azione non GAAP di PTC.