Come calcolare il costo del ciclo di vita di un forno fusorio

ITMETAL ha avviato una ricerca volta a individuare una metodologia che aiuti le aziende a calcolare il costo totale del ciclo di vita dei forni fusori

A partire dall’inizio del 2014 ITMETAL ha avviato una ricerca volta a rilevare l’interesse delle aziende specializzate nel settore dei metalli verso il tema relativo al costo totale di possesso degli impianti di produzione dei metalli e con il loro contributo, sta cercando di elaborare un modello di calcolo dei costi lungo il il ciclo di vita dei forni fusori.

Quando si parla di costo totale di possesso (TCO), bisogna tener conto dei costi dovuti a molteplici fattori: selezione del fornitore e del modello, acquisto e utilizzo della proprietà, attività di mantenimento, eventuale smaltimento, cessione o sostituzione.

Il processo di calclo di TCO si basa dunque sull’assunto che per poter adeguatamente valutare il costo degli investimenti in ICT non bisogna soltanto tener conto dei vantaggi immediati che possono derivare dall’acquisto di un bene o un servizio, ma bisogna necessariamente valutarne l’intero ciclo di utilizzo.

Da quando il sistema di applicazione della metodologia del TCO è stato introdotto, si sono fatti numerosi passi in avanti, tanto che tale metodologia ha subito un radicale processo di trasformazione, diventando un sistema in grado di supportare qualsiasi tipo di utenza per la valutazione preliminare dei costi totali di prodotti o tecnologie alternative.

Nonostante il TCO sia utilizzato in numerosi settori industriali, il suo ambito d’applicazione è ancora molto limitato nelle filiere dei metalli.

La ricerca condotta da ITMETAL che ha avviato anche un progetto volto a prevedere la domanda d’acciaio,  mira dunque a evidenziare quali benefici questo settore potrebbe ricavare adottando tale approccio e ad individuare se possibile, un modello di calcolo del costo totale di possesso di impianti di produzione di metallo.

L’adozione della metodologia TCO potrebbe avere un’importanza strategica per queste aziende, in quanto può essere d’aiuto nel valutare l’incidenza delle varie voci di costo sul totale e per legare l’importo di tali voci alle modalità di utilizzo del forno.

La ricerca avviata da ITMETAL è ancora in atto e grazie al contributo delle aziende di produzione e dei costruttori dei forni fusori, potrà elaborare un modello matematico di calcolo del TCO di forni per la fusione di metalli e comprendere quanto il concetto di costo totale di possesso relativo agli impianti di produzione sia effettivamente applicato dagli operatori che intervengono nella filiera produttiva dei metalli.