Come digitalizzare I flussi di lavoro nel settore manifatturiero

È nato un nuovo software per la gestione dei processi produttivi nel settore discreto manifatturiero: si chiama Proficy for Manifacturing Discrete, è stato progettato da GE Intelligent Platforms e si basa sulla totale digitalizzazione dei processi precedentemente basati soltanto su supporti cartacei. Proficy for Manufacturing Discrete è stato sviluppato con l’intento di digitalizzare tutti i […]

È nato un nuovo software per la gestione dei processi produttivi nel settore discreto manifatturiero: si chiama Proficy for Manifacturing Discrete, è stato progettato da GE Intelligent Platforms e si basa sulla totale digitalizzazione dei processi precedentemente basati soltanto su supporti cartacei.

Proficy for Manufacturing Discrete è stato sviluppato con l’intento di digitalizzare tutti i processi produttivi, garantendo in questo modo un’elevata capacità di distribuzione e un’acquisizione in tempo reale dei dati necessari nell’ambito dei processi decisionali e il miglioramento delle varie fasi di lavoro.

Questa innovativa piattaforma rappresenta un valido supporto per tutte le aziende che si occupano dello sviluppo di prodotti complessi, come impianti energetici, macchinari pesanti e settore aerospaziale.

Per la realizzazione di PfMD, GE ha messo a frutto l’esperienza accumulata in 25 anni in ambito MES e tutto ciò che ha appreso analizzando i settori relativi alla produzione manifatturiera. Dall’utilizzo di questo software si ottengono importanti risultati:

riduzione del 70% dei tempi di verifica dei prodotti in garanzia
riduzione del 10% dell’inventario WIP
riduzione del 20% dei tempi di ciclo dei prodotti
riduzione del 25% delle rilavorazioni e degli scarti
riduzione del 20% dei costi di produzione

Basandosi esclusivamente su supporto digitale, PfMD è utilizzabile da tutto il personale coinvolto nei processi produttivi e questo garantisce la realizzazione di merci non solo in tempi molto più rapidi, ma anche prodotti più sicuri e controllati. La piattaforma dispone di numerose funzioni: pianificazione,  gestione dei prodotti,  esecuzione degli ordini,  gestione dei percorsi, tracciabilità della manodopera,  gestione WIP e creazione di istruzioni di produzione per le operation.

Uno dei punti di forza di PfMD è la capacità di distribuzione, che consente di assegnare le attività alle celle di lavorazione a partire dalla definizione dei flussi di lavoro presenti nei moduli relativi ai lavori da effettuare. I supervisori preposti al controllo dei processi produttivi possono così facilmente gestire tutti i documenti presenti nel sistema, compresi creazione, revisione e modifica dei documenti, in modo che questi possano essere adeguatamente controllati prima di arrivare al processo di produzione.

PfMD possiede inoltre le funzioni di genealogia e tracciabilità e questo offre la possibilità di registrare in maniera definitiva non solo i dati riguardanti i prodotti finiti, ma anche quelli relativi alla qualità e ai flussi di lavoro. Inoltre, per garantire che i lavori siano svolti dal personale e dai macchinari preposti, la piattaforma consente di archiviare tutti i dati di qualità relativi a prodotti e processi.

La digitalizzazione di tutte le informazioni presenta un altro importante vantaggio: la semplificazione dei processi di gestione legati alla filiera di approvvigionamento, in quanto i dati vengono acquisiti direttamente dai fornitori e questo comporta una riduzione dei costi e un miglioramento dei cicli di produzione.