L’azienda ha aggiunto una linea produttiva dedicata alle mascherine chirurgiche con il supporto e la consulenza di Ayming

LaserPin, azienda leader nel settore della micro- e macroforatura del film plastico, ha esteso e diversificato la propria produzione nel periodo dell’emergenza Covid, grazie al supporto e alla consulenza di Ayming. Alla tradizionale attività di progettazione e produzione di macchinari per l’induzione di permeabilità e la micro- e macroforatura, LaserPin ha affiancato una linea produttiva completamente nuova, dedicata alla realizzazione di mascherine chirurgiche.

Il progetto è stato finanziato sfruttando il bando Cura Italia. Nel giro di tre settimane dalla domanda è arrivata la delibera positiva del finanziamento. Oggi, LaserPin produce circa dieci milioni di mascherine chirurgiche al mese; per far fronte a questa nuova produzione, si è trovata nella condizione di dover assumere nuovo personale.

Il valore di Ayming

“Ci avvaliamo di Ayming per finanziare l’innovazione tecnologica”, ricorda Stefano Veronesi, amministratore delegato di LaserPin. “In fase di lockdown, abbiamo pensato a riconvertire in parte la nostra produzione per la realizzazione di dispositivi di protezione individuale, ed è stato naturale ricorrere al loro supporto consulenziale.”

È stato individuato il bando Cura Italia, gestito da Invitalia. La domanda è stata presentata il 7 aprile, il 26 dello stesso mese è arrivata la delibera positiva del finanziamento.

“La produzione di dispositivi di protezione individuale richiede una serie di accorgimenti particolari a livello di certificazioni, dell’Istituto Superiore della Sanità e della Comunità Europea”, aggiunge Marco Costanzo, business development manager di Ayming. “Per questo abbiamo studiato per LaserPin un pacchetto completo ad hoc.”

Una volta finanziati i macchinari di produzione, LaserPin ha ora la necessità di affrontare un ampliamento dei processi a corollario, con l’acquisto di ulteriori macchine per il confezionamento e la sterilizzazione delle maschere. A tal fine, Ayming sta studiando per l’azienda un nuovo piano di richieste agevolate, in modo da poter concludere con successo l’intero ciclo di investimento.

Esperienza nella finanza agevolata

“Il supporto di Ayming si è rivelato fondamentale”, conclude Veronesi. “Con la loro esperienza trentennale nella finanza agevolata, hanno individuato gli strumenti di finanziamento più adatti a LaserPin e ci hanno guidato su un percorso di successo. Oggi, ci sono tutte le premesse perché l’azienda faccia evolvere questa diversificazione con la creazione di una seconda divisione produttiva.”