Hilscher presenta il processore multiprotocollo netX 90 a SPS Norimberga

netX 90 è il più piccolo processore multiprotocollo con un core aggiuntivo indipendente per l’eventuale applicazione utente e con flash e RAM già integrate

Apriranno domani, 26 novembre, le porte di SPS Smart Production Solutions; Hilscher dà appuntamento ai visitatori al Pad. 5 Stand 130 per presentare netX 90, il più piccolo processore multiprotocollo con un core aggiuntivo indipendente per l’eventuale applicazione utente e con flash e RAM già integrate.

netX 90 è il device per la comunicazione di oggi e domani e fornisce funzionalità di assoluta importanza per chi deve sviluppare moderni dispositivi slave:

  • Connettività illimitata della rete: supporta gli standard di comunicazione Real Time-Ethernet, i principali protocolli Fieldbus e supporta tecnologie emergenti come TSN e comunicazione Ethernet a 2 fili.
  • Built-In Security: include funzionalità di Secure Boot e verifica del software, TLS e accelerazione hardware dedicata.
  • Potenza e periferiche integrate per poter realizzare svariate tipologie di slave: encoder, I/O, azionamenti, sensori e molti altri. In fiera verrà mostrata un board appositamente realizzato per lo sviluppo di un controllo motore e sarà possibile valutare con gli esperti Hilscher esigenze specifiche per ogni progetto. Sono supportate integralmente le tecnologie BiSS, EnDat 2.2 e IO-Link.
  • L’ambiente di sviluppo, netX Studio, basato su Eclipse, è scaricabile gratuitamente e a corredo delle evaluation board sono presenti i principali firmware utilizzabili gratuitamente per 1 ora e degli esempi per processori Cortex ST (Nucleo).

La soluzione netFIELD, che è stata premiata con l’Automation Award 2018, continua a crescere fino a diventare una piattaforma tecnologica 4.0 integrata e completa. Dalla soluzione chip basata su netX alla piattaforma cloud, passando per i device specifici, con moderni criteri di personalizzazione e modularità attraverso tecnologia Docker integrata.

All’interno dello stand Hilscher (Pad 5 Stand 130) ci sarà anche una parete multi-vendor dedicata a Open Industry 4.0 Alliance che permetterà ai visitatori della fiera di comprendere come sia possibile collegare i dispositivi di automazione in modo interoperabile con il cloud tramite la piattaforma Hilscher Edge. Come membro fondatore impegnato, Hilscher è attivamente coinvolto nella realizzazione congiunta del paradigma di Industria 4.0.

Infine, dopo Mecspe e SPS Parma, la demo COffeBOT sarà tra i protagonisti anche a Norimberga. COffeBOT nasce dalla collaborazione tra Hilscher, Databoom e Universal Robots ed incarna a tutti gli effetti alcune tra le più importanti tecnologie della Smart Factory: cloud computing, cyber security, connettività e robotica collaborativa.

Per registrarsi e gustare un caffè in ottica Smart Factory è sufficiente visitare il sito dedicato  e compilare i campi richiesti. Gli utenti potranno scegliere la lunghezza (Espresso o Americano) del caffè e il tipo (Normale o Decaffeinato).

Al termine della registrazione un ID cifrato permetterà di accedere in totale sicurezza ad un’area riservata, ospitata su cloud Databoom, da cui monitorare l’efficienza produttiva dell’impianto, i relativi indici di qualità e l’avanzamento della produzione e un QR Code da mostrare allo stand Hilscher per avviare la produzione del COffeeBOT.