Lanciato Interroll DC Platform EC 5000

Presentate nella sede di Alfa Romeo Sauber, alle porte di Zurigo, le nuove rulliere garantiscono un’elevata precisione e un’affidabilità testata nei laboratori

Sviluppate nel centro di ricerca e sviluppo di Wermelskirchen. Interroll ha lanciato la nuova versione di RollerDrive Interroll DC Platform EC5000. La soluzione è caratterizzata da Zero Pressure Accumulation (ZPA) e motorizzata con motori da 20, 35 o 50 W.

Tutto questo garantisce la possibilità di realizzare rulliere con limitati consumi energetici, ma l’attenzione si è focalizzata in particolare sulla motorizzazione dei singoli rulli, con la possibilità di interrompere l’avanzamento in qualsiasi istante e con la massima precisione. Il tutto a fronte di elevata efficienza e affidabilità, che permettono una precisione pressoché assoluta. Una caratteristica, quest’ultima, determinante per agevolare le successive operazioni produttive, ma anche per supportare le esigenze di un mercato sempre più dinamico. Una situazione, quest’ultima, che porta le aziende manifatturiere a modificare sempre più spesso le proprie linee produttive.

Oltre a supportare la comunicazione M2M, Interroll DC Platform EC5000 permette la manutenzione predittiva, evitando così problemi che possono interrompere le linee di produzione. Del resto, l’affidabilità di Interroll DC Platform EC 5000 è stata confermata da 10 milioni di ore di test presso i laboratori di Interroll.

Colpisce anche il fatto che motori possano essere gestiti con o senza PLC, ma anche attraverso qualunque device. In questo modo, secondo i progettisti di Interroll, i RollerDrive possono essere impiegati nelle realtà più svariate e in funzione delle specifiche esigenze di ogni azienda. La piattaforma è inoltre modulare, consentendo così alle rulliere automatiche di espandersi in funzione delle specifiche esigenze.

Un aspetto rafforzato dalla possibilità, per il sistema, di dialogare utilizzando bus particolarmente diffusi come Profinet, EtherNet/Ip e EtherCAT.

La scelta di presentare i nuovi RollerDrive nella sede di Alfa Romeo Sauber non è casuale, perché da tempo le due aziende hanno stretto un solido rapporto di partnership. Del resto, per una realtà come Sauber, che da 45 anni partecipa alle competizioni automobilistiche in tutto il mondo, è necessario adeguare continuamente le proprie , ma disporre anche dell’affidabilità necessaria a prevenire qualsiasi ritardo, che potrebbe ripercuotersi negativamente sulla realizzazione di componenti necessari alle competizioni.