Socio numero 60 per il Consorzio PROFIBUS e PROFINET Italia

Durante il PROFIBUS e PROFINET Day Francesco Masi Colonna nominato socio honoris causa

Con la nomina honoris causa di Francesco Masi Colonna, il Consorzio PROFIBUS e PROFINET Italia ha raggiunto il traguardo del socio numero 60. Il riconoscimento, conferito il 13 giugno scorso durante il PROFIBUS e PROFINET Day tenutosi a Todi, premia il lungo e intenso impegno dell’Automation system architect nello sviluppo di applicazioni di comunicazione industriale sempre più avanzate.

Nel corso della sua carriera quarantennale, il neo socio, oltre ad essere stato un pioniere della tecnologia PROFIBUS, ha contribuito in modo rilevante allo sviluppo di soluzioni capaci di far evolvere il nostro sistema produttivo, con un occhio sempre attento all’innovazione. Anche oggi, al lavoro su nuovi progetti destinati a inserirsi nel contesto di Industry 4.0, sottolinea come "industrial Ethernet e le attese implementazioni, costituiscono elementi fondamentali dei sistemi futuri." Nell’era della quarta rivoluzione industriale il mercato chiede infatti una comunicazione digitale senza soluzione di continuità e fa dell’interoperabilità il suo paradigma di riferimento.

All’interno di questo panorama, Consorzio PROFIBUS e PROFINET Italia, da sempre in prima linea nella promozione dello sviluppo tecnologico, supporta il concetto di “fabbrica intelligente” attraverso protocolli di comunicazione che rispecchiano a pieno i requisiti necessari per Industry 4.0, come nel caso di PROFINET.

Grazie alla sua flessibilità, il protocollo PROFINET si combina in maniera ottimale al crescente impiego di architetture sempre più aperte, utili ad abilitare la comunicazione tra i dispositivi di controllo e interconnettere l’intera catena di processo. In questo modo, PROFINET si rivela uno strumento fondamentale per permettere alle aziende di accelerare i processi produttivi aumentando la produttività e ottimizzando lo sfruttamento delle risorse.