4murs ripensa il processo di sviluppo dei prodotti con Centric PLM

L’azienda francese vuole diversificare la gamma dei propri prodotti per andare incontro alla domanda dei clienti

L'azienda specializzata in decorazione murale e di interni 4murs ha scelto di affidarsi alla soluzione PLM di Centric Software per ristrutturare il processo di sviluppo dei propri prodotti e diversificarne l’offerta.

Fondata in Francia nel 1969, l’azienda a conduzione familiare 4murs dispone oggi di una rete di 120 punti vendita e di un organico di 650 dipendenti distribuiti in tutto il paese, oltre al marchio Welldeco con i suoi 12 negozi in Belgio e al canale di vendita online. Riconosciuta come specialista della carta da parati, l’azienda vuole diversificare la propria gamma di prodotti per meglio rispondere alla domanda dei consumatori. Con la nuova collezione ‘Lifestyle’, 4murs ha arricchito di nuovi elementi la propria gamma di carta da parati, tessuti e vernici.

“La diversificazione della nostra offerta di prodotti comporta una profonda trasformazione dell’azienda, soprattutto nell’ambito del processo di sviluppo del prodotto”, spiega Yan Beaudoing, Project Manager di 4murs. “Abbiamo introdotto un nuovo concetto ‘Lifestyle’ nel mercato e abbiamo già dei compratori per queste nuove collezioni. Con l’ampliamento della nostra linea di prodotti, usare strumenti tradizionali per lo sviluppo dei prodotti ha reso il coordinamento e il processo decisionale molto complicati.”

“Per quasi 50 anni 4murs ha promosso una cultura aziendale fortemente innovativa”, prosegue Beaudoing. “Abbiamo sempre sviluppato internamente le nostre soluzioni tecniche e IT, il che ci ha permesso di essere sempre un passo avanti rispetto alla concorrenza. Tuttavia, oggi il mercato sta cambiando, il nostro concept sta evolvendo e noi sentiamo l’esigenza di modificare i nostri metodi e di adeguarci."

“L’acquisizione di una soluzione PLM è diventata inevitabile. Sviluppare internamente uno strumento come il PLM avrebbe richiesto anni. Abbiamo deciso di rivolgerci a esperti di tecnologia perché ci proponessero delle soluzioni, ma allo stesso tempo dessero un nuovo impulso al nostro modo di lavorare, così da permetterci di poter affrontare meglio il futuro. Il PLM consentirà ai team di acquisto e ai product manager di prendere decisioni migliori più rapidamente, di avere un’unica visione d’insieme dell’intera collezione e, infine, di avere uno strumento di pianificazione delle collezioni che permette di immettere sul mercato tutti i prodotti al momento giusto – cosa che solitamente risulta difficile in quanto i nostri prodotti hanno cicli di sviluppo diversi,” sostiene Beaudoing.