OnRobot, OptoForce e Perception Robotics insieme per il futuro dei cobot

590

Ad automatica 2018, di scena il prossimo 19 giugno a Monaco, riflettori accesi su robotica collaborativa e sistemi MRK

Non solo robot collaborativi. Per il produttore danese di pinze OnRobot già investitore in OptoForce, azienda ungherese specializzata in sensori, e nella start-up statunitense Perception Robotics quando si parla di robotica collaborativa e sistemi MRK il nuovo obiettivo è un approccio olistico alle applicazioni collaborative.

Questo sarà dunque il concetto ribadito da OnRobot, OptoForce e Perception Robotics in occasione della nuova edizione di automatica, che si terrà il prossimo 19 giugno a Monaco.

Sarà l’occasione per ribadire un concetto caro a Enrico Krog Iversen, CEO di OnRobot (in foto), in base al quale quasi tutti i produttori di robotica affermati hanno iniziato a offrire nel loro portafoglio anche diversi modelli di cobot leggeri.

Attualmente, quest’ultimi “sono così diffusi da essere praticamente diventati merce comune per le aziende manifatturiere. L’attenzione si sposta dal semplice braccio robotico al modo in cui esso viene effettivamente utilizzato, cioè all’applicazione. Dopo tutto, sono le applicazioni collaborative a creare il valore aggiunto per gli utenti. Il braccio robotizzato, invece, è semplicemente un supporto necessario”. 

Sfruttare il potenziale dei cobot
Non sorprende quindi che Enrico Krog Iversen, dopo aver lasciato Universal Robots, si sia sempre più dedicato a sostenere tre aziende che si sono poste l’obiettivo di sfruttare il potenziale dei robot leggeri attraverso strumenti innovativi per bracci robotici, e di creare valore per i loro utenti con applicazioni collaborative. Tutte e tre le aziende saranno presenti ad automatica 2018:

OnRobot (padiglione B4, stand 508) ha sede a Odense, in Danimarca, e produce pinze a due dita per uso collaborativo, che si distinguono soprattutto per le caratteristiche di sicurezza e la maneggevolezza flessibile e intuitiva. Presso lo stand dell'azienda, i visitatori possono familiarizzare con le capacità della pinza collaborativa RG2 (che offrirà caramelle a tutti).

OptoForce (padiglione B4, stand 407) è una società ungherese specializzata nell’introduzione del senso del tatto nella robotica industriale. Utilizzando varie applicazioni per l'assemblaggio elettronico, la lavorazione delle superfici e la finitura dei metalli, OptoForce dimostrerà come i sensori di forza-coppia e il software associato consentano l'automazione di compiti complessi e delicati. Nel suo stand, i sensori saranno esposti in azione insieme alle pinze OnRobot.

Perception Robotics (padiglione B4, stand 519) è una giovane start-up di Los Angeles, USA, specializzata in sistemi di movimentazione ispirati alla natura. L'azienda presenterà i suoi primi prodotti ad automatica 2018:

–        l’innovativa tecnologia della pinza Gecko è appositamente progettata per il pick-and-place di oggetti piatti. A differenza delle pinze a vuoto, la pinza Gecko può manipolare oggetti perforati come un circuito stampato. Per questa innovazione, Perception Robotics è stata candidata quest’anno all’Invention & Entrepeneurship Award della International Federation of Robotics e della Robotics & Automation Society. 

–        La pinza Gripper adatta automaticamente la sua stretta alle esigenze del pezzo. Ciò le consente di lavorare senza problemi con oggetti morbidi o rigidi.