L’Industry 4.0 di Rockwell Automation è a Ipack Ima

Fino al 1 giugno, l’innovazione di Rockwell Automation è di scena a Fiera Milano, dove si appresta a rivoluzionare la movimentazione di linea

Con uno stand pensato per accompagnare i visitatori in un viaggio nell’innovazione, Rockwell Automation è a Ipack Ima, di scena presso Fiera Milano fino al 1 giugno.

Nello  specifico, presso  lo  stand  di  Rockwell  Automation sarà  disponibile una panoramica sulle soluzioni integrate di ultima generazione relative ad automazione, IT per il manufacturing e sicurezza sviluppate intorno alla cultura del dato e in un’ottica di convergenza tra i reparti di produzione (OT) e quelli di gestione (IT).

Tra queste innovazioni certamente le applicazioni MES scalabili, le soluzioni per analisi di dati (Analytics), gli strumenti di mobilità e collaborazione che permettono ai team di condividere conoscenze e prendere decisioni migliori. Non vanno dimenticati i servizi connessi che consentono il monitoraggio da remoto, la valutazione dello stato delle macchine e dei dispositivi e quindi di implementare strategie di manutenzione predittiva e prescrittiva ed evitare costosi fermi di impianto. Trasversale a tutto ciò il tema della sicurezza, nell’accezione più ampia del termine, safety, security, cybersecurity.

In particolare saranno presentate la tecnologia ThinManager, FactoryTalk Analytics Platform e FactoryTalk Analytics for Devices. La prima è un ottimo esempio del modo in cui sorgenti dati interconnesse e tecnologia mobile si combinano per offrire maggiore agilità ed efficienza, mentre la seconda è una nuova piattaforma scalabile di analisi per applicazioni industriali IoT e la terza è una soluzione che aiuta a evitare costosi fermo macchina.

Oltre a questi nuovi tool, Rockwell Automation propone la soluzione rivoluzionaria per la movimentazione di linea, Independent Cart Technology (Itrak & MagneMotion), che risponde alle  crescenti esigenze delle aziende in termini di conversione più rapida e maggior flessibilità della macchina.

Non più catene, cinghie, ingranaggi, e rulliere dei sistemi tradizionali, a flessibilità limitata, grandi sprechi energetici e  costi di manutenzione molto elevati, ma la soluzione Independent Cart Technology. Qui la movimentazione viene gestita da profili software semplici ed efficaci e da una tecnologia a carrelli indipendenti che ridefiniscono i concetti di velocità e flessibilità nell’automazione. Tale  tecnologia  offre  una  serie  di  vantaggi  sia  a costruttori di macchine che agli utenti finali, tra questi l’aumento della produttività la drastica riduzione degli interventi di manutenzione e la  velocità e semplicità dei cambi di formato grazie ai protocolli di comunicazione standard e ai profili configurati tramite software.