Wonderware a SPS: protagonista il nuovo InTouch OMI

Il primo client di visualizzazione al mondo è basato su un framework di applicazioni responsive. La conseguenza è una user experience moderna per tutte le piattaforme di dispositivi

In questi giorni Wonderware, ora parte di AVEVA, sta partecipando all’edizione 2018 di SPS IPC DRIVES Italia.

Alla Fiera di Parma sta presentando tutte le sue nuove soluzioni in tema di raccolta, visualizzazione, reportistica e analisi dei dati attraverso un’unica piattaforma software industriale in grado di operare a tutti i livelli, dal singolo asset al livello corporate.  L’obiettivo è supportare le aziende clienti nella standardizzazione delle operations per migliorare disponibilità degli asset, qualità e uniformità della produzione, massimizzando il ritorno sugli investimenti.

Allo stand Wonderware di AVEVA (Pad 6 – G24) è possibile ammirare:

· HMI & Supervisory: InTouch OMI,  il nuovo client di  visualizzazione che rivoluziona lo sviluppo di applicazioni e la visualizzazione di processo.

· Mobility: InTouch Web Client  che consente di accedere a contenuti selezionati delle applicazioni HMI da remoto tramite un browser HTML 5

· Cloud: Insight, powered by Wonderware Online, consente di accedere in modo completo ai dati operativi, in tempo reale, con tool di visualizzazione e reportistica disponibili as a service

· Operations & Data Analysis: Insight Performance, la soluzione cloud dedicata al monitoraggio dell’OEE, all’analisi di utilizzo degli asset e dei fermi macchina.

· Augmented & Virtual Reality: nuove applicazioni che sfruttano la realtà virtuale immersiva per la formazione degli operatori e la realtà aumentata per guidare gli operatori nelle operatività manutentive

Focus su InTouch OMI

InTouch OMI è il primo client di visualizzazione OMI al mondo ed è completamente responsive. La prima interfaccia di Operations Management (OMI, Operations Management Interface) è basata su un framework di applicazioni responsive, in grado di offrire user experience moderne per tutte le piattaforme di dispositivi (monitor, smartphone, tablet, ecc.) senza richiedere script o programmazione.

InTouch OMI va oltre il semplice OMI perché offre la possibilità di fruire dei contenuti e presentarli in modo nativo su qualsiasi dispositivo, senza dover riadattare ogni volta il contenuto alla tipologia di schermo e dispositivo che si andrà ad utilizzare. Le applicazioni HMI normalmente non sono pensate per essere responsive perché tipicamente sono utilizzate da un singolo utente, su un singolo schermo, per gestire un singolo processo o macchinario.

I Sistemi di supervisione di processi critici però devono fornire informazioni in tempo reale e fruibili ai principali decision maker in tutta l’organizzazione, su un’ampia e crescente varietà di dispositivi hardware.

Utilizzando le soluzioni HMI tradizionali, questo comporta lunghi tempi di ingegneria e quindi costi elevati per realizzare la stessa applicazione in più varianti per smartphone, tablet, sala controllo o workstation.

InTouch OMI offre inoltre una user experience moderna per tutte le piattaforme dei dispositivi hardware in maniera nativa. Un’altra sua caratteristica è che permette di realizzare applicazioni di mash-up includendo dinamicamente in un’unica applicazione informazioni e contenuti provenienti da più fonti, all’interno di una interfaccia utente integrata.