E2 Forum 2018: tutte le novità del settore degli ascensori e scale mobili

656

L’appuntamento è per il 24 e 25 ottobre a Milano

Diversi studi affermano che entro il 2050 sarà possibile effettuare viaggi verso le stazioni orbitanti in ambienti geostazionari attraverso speciali ascensori costruiti con nanotubi in carbonio. Ipotesi questa molto suggestiva che, sebbene al momento possa sembrare piuttosto fantascientifica, ben rispecchia l’evoluzione del concetto di città verticali: per questioni economiche e di efficienza i centri abitativi si stanno infatti espandendosi sempre più verso l’alto piuttosto che in orizzontale. Ne sono un esempio i grattacieli che oggigiorno fanno a gara per contendersi il primato di struttura più alto del mondo.

A giocare un ruolo determinante negli edifici di elevata altezza è l’ascensore, di cui solo in Italia ce ne sono circa 1 milione. Questi sistemi di trasporto migliorano la mobilità e costituiscono un fattore sociale molto importante: l’ascensore consente agli anziani e disabili di poter uscire dalle proprie abitazioni, evitando loro di rimanere relegati nei propri appartamenti quando l’utilizzo delle scale diventa per loro impossibile” ha spiegato Donald Vich, amministratore delegato di Messe Frankfurt Italia,

Anche grazie all’arrivo della digitalizzazione e della sensoristica, il settore degli ascensori vede un crescente interesse. Per questa ragione il 24 e 25 ottobre 2018 si svolgerà a Milano, presso Frigoriferi Milanesi (via Piranesi 10), la seconda edizione di E2 Forum, la mostra convegno che fa il punto sul tema del trasporto verticale e della trasformazione digitale degli edifici e delle città. Dopo il successo della prima edizione che ha visto quasi 700 partecipanti, a distanza di due anni, la manifestazione vuole diventare il punto di riferimento del settore e rappresentare per i partecipanti un’opportunità sia in ottica di aggiornamento tecnologico e professionale, ma anche di networking, in quanto saranno presenti tutta la filiera e gli operatori chiave del mondo degli ascensori e scale mobili.

Smart elevatoris & buildings, mobilità verticale e orizzontale, digitalizzazione, efficienza energetica , interconnessione, smart living, confort, gestione mobilità e sicurezza saranno tra le principali tematiche affrontate nel corso della due giorni di ottobre che richiamerà rappresentati dei real estate, architetti, system integrator, costruttori edili e di impianti, fornitori di componenti , manutentori e istallatori.

A fianco di un’ampia area espositiva dove si potranno toccare le ultime novità nel campo degli ascensori e scale mobili, saranno organizzati diversi convegni con sessioni verticali e plenari. Non mancherà infine un’iniziativa (e2 Forum Matchmaking) per l’incontro con buyer stranieri.

Le potenzialità del settore sono molto ampie. Basti pensare che in Italia sono 4 milioni i palazzi senza ascensore. Un dato significativo riguarda Bologna dove il 40% degli edifici sopra i 4 piani ne è sprovvisto. Altro elemento riguarda l’età elevata delle strutture e con esse quella degli ascensori: nel nostro Paese il 10% degli edifici ha meno di 10 anni, il 40% ha tra i 10 e i 40 anni e il 50% oltre 50 anni di vita. Oltre ad interessanti opportunità di business nel nostro Paese, l’Italia deve consolidare la propria posizione di secondo esportatore al mondo di componenti per ascensori” ha concluso Donald Vich.