MSC Apex Hawk offre un’esperienza unica nella modellazione di compositi

1119

L’ottava versione del software CAE consente di manipolare rappresentazioni fisiche, come layups, piles, pannelli e zones

Già premiato nel 2017 dall’American Business Awards, l’ottava versione di MSC Apex promette di ridurre i costi e accelerare l’innovazione di chi progetta nell’industria aerospaziale.

L’ultima versione del software CAE di MSC Software, Harris Hawk, mette, infatti, a disposizione degli utenti un’esperienza unica nella modellazione e simulazione di compositi consentendo agli ingegneri di manipolare rappresentazioni fisiche, per essere operativi in poche ore su modellazione, calcolo e post-processing.

Un plus assoluto per chi si trova a dover realizzare modelli in ambito aerospaziale e motorsport.

Per questi utenti, l’ultima versione ha introdotto un nuovo tool geometrico per le estensioni della superficie che consente di eliminare la rielaborazione manuale da parte dell’utente, per automatizzare la preparazione dei modelli.
Sarà così possibile creare grandi assiemi di composti da molte parti utilizzando elementi di connessione che si aggiornano con la mesh preservando la struttura dell’assieme.

Oltre a porter contare anche su un tool per l’hex-meshing su geometrie solide e complesse, MSC Apex Harris Hawk ha introdotto, infine, la possibilità di definire eventi multipli di analisi statico, per gestire più di un carico.