DSG automatizza le navi da crociera con Schneider Electric

L’azienda fa parte del programma di partnership “Alliance System Integrator Partner Program” di Schneider Electric

Il system integrator DSG Automation ha lavorato con tecnologie Schneider Electric per  realizzare due nuovi progetti di automazione HVAC, in consegna nel corso del 2018, al servizio di un’azienda fra i leader mondiali nel settore della costruzione di navi da crociera.

DSG Automation ha sede a Camponogara (VE), opera con un team di 20 unità e di recente ha ampliato il proprio raggio d’azione creando anche una nuova società – DSG Robotics – dedicata alle soluzioni motion & robotica. L’azienda attualmente è parte del programma di partnership Schneider Electric “Alliance System Integrator Partner Program” dedicato alle realtà più innovative nell’automazione di processo; la partnership è frutto di una collaborazione con Schneider Electric avviata già nel 2010, per offrire soluzioni a clienti di diversi settori.

La partnership con Schneider Electric per noi ha un grande valore” spiega Gianluca Danesin, titolare di DSG Automation e presidente del consiglio di amministrazione di DSG Robotics. “Fin dall’inizio della nostra collaborazione abbiamo visto in Schneider Electric una opportunità per crescere dal punto di vista tecnico e commerciale godendo del supporto di una realtà che interpreta la partnership come un’occasione di crescita reciproca. Per quanto riguarda lo specifico dell’ambito navale, lavorando su due progetti precedenti a questi ultimi siamo stati in grado di crearci una competenza unica e un’offerta veramente distintiva per questo settore applicativo. Abbiamo maturato un’esperienza che ora ci permette di far fronte a nuove commesse in modo efficace partendo da una architettura hardware e software collaudata”. 

Le scelte vincenti: modularità, standardizzazione e soluzioni di controllo pronte al futuro 

Per entrambe le navi da crociera oggetto delle commesse, Schneider Electric ha collaborato con DSG Automation, a cui è stato richiesto di partecipare allo sviluppo e realizzare il commissioning di un sistema per il controllo del ciclo di condizionamento dell’aria.   Un compito non semplice in strutture di questo tipo. Una nave da crociera, infatti, deve offrire ai passeggeri  benessere e comfort a livello delle migliori strutture ricettive “a terra”; inoltre, la compresenza di tipologie di ambienti molto diverse fra loro – dalle cabine agli spazi per intrattenimento e spettacoli, dalle aree ristorante a quelle dedicate allo sport – richiede l’adozione di soluzioni adatte a più contesti; si ha infine la necessità di garantire condizioni di sicurezza e di disponibilità continue anche nel bel mezzo dell’Oceano.

Schneider Electric e DSG Automation hanno lavorato su un’architettura di controllo distribuita che permette una gestione capillare del comfort delle persone, la raccolta dei dati ambientali, il controllo degli allarmi di processo per consentire un rapido intervento automatico di tutte le strumentazioni –  connesse su base Ethernet –  per risolvere tempestivamente eventuali problemi.

Un impianto di questo tipo, in una struttura di grandi dimensioni come una nave da crociera transoceanica, è necessariamente molto complesso e agisce su numerosissimi componenti e macchine, anche di fornitori diversi:  per gestire questa complessità, la standardizzazione e l’adozione di tecnologie non vincolate a livello proprietario sono di fondamentale importanza, così come la possibilità di un monitoraggio e controllo granulare ed efficace dal punto di vista dell’ottimizzazione operativa e della sicurezza.

Per la componentistica di controllo, nell’impianto sono in funzione oltre 70 PLC della serie M340, configurati e gestiti da software sviluppato nell’ambiente Unity; il tutto è coordinato e gestito tramite numerose stazioni di supervisione realizzate su piattaforma SCADA VijeoCitect, dotate di connessione server e client per poter controllare l’intero impianto. Le varie applicazioni software di controllo necessarie sono state collaudate dai tecnici di DSG Automation, in coordinamento con i tecnici Schneider Electric.

Il PLC Modicon M340 di Schneider Electric è un prodotto molto versatile, che già era stato sperimentato in alcuni casi da DSG per il controllo di sistemi HVAC. La sua caratteristica vincente è la flessibilità, che consente di gestire al meglio con i vari modelli presenti nella gamma le diverse richieste dei multiformi elementi dell’impianto, comunicando con essi attraverso le più comuni tipologie di protocolli standard.  Inoltre, è una soluzione altamente modulare che non pone problemi in caso di necessità di ampliamento o integrazioni.

Per quanto riguarda il monitoraggio, l’adozione della soluzione SCADA VijeoCitect si rivela particolarmente vantaggiosa in quanto già testata – anche direttamente da DSG Automation – nel controllo efficace di infrastrutture ed edifici in ambito Retail, che presentano caratteristiche assimilabili ad esempio a quelli degli ambienti “alberghieri” e commerciali presenti nelle navi da crociera. VijeoCitect, inoltre, ha interessanti potenzialità in ottica evolutiva: oltre che per una gestione tramite HMI “classica”, infatti, la piattaforma è utilizzabile per creare strumenti di acquisizione e analisi dei dati di impianto, che permettono in prospettiva di attivare nuove funzionalità e servizi – dalla manutenzione predittiva ad una gestione più evoluta della connettività – anche in ottica Industrial Internet of Things e Cybersecurity.

Nuove opportunità di espansione per la partnership con Schneider Electric

La recente scelta da parte di DSG Automation di creare una società dedicata al mondo del motion e della robotica – DSG Robotics, è guardata con particolare interesse dal punto di vista dello sviluppo di nuove opportunità di partnership. Schneider Electric, infatti, ha anche l’iniziativa MIPP – Machine Integrator Partner Program, un programma di partnership dedicato al mondo delle macchine automatiche ed in particolare agli attori più innovativi, che intendano sviluppare le proprie competenze e proposte applicative. 

Entrando in relazione con la struttura DSG anche tramite il programma MIPP, si prospetta la creazione di una collaborazione ancora più ampia e unica per la possibilità di lavorare insieme su uno spettro davvero molto ampio di applicazioni, inserendosi nelle logiche connesse e intelligenti che stanno trasformando il mondo industriale.