Siemens semplifica la costruzione di macchinari industriali complessi

La sua nuova Digital Enterprise Industry Solution per il machinery aumenta la flessibilità e il riutilizzo dei dati in progettazione

Si chiama Advanced Machine Engineering la nuova soluzione per il settore machinery pensata da Siemens per i costruttori che devono fronteggiare le sfide della crescente complessità dei prodotti abbinata alla richiesta di tempi di consegna rapidi.
La soluzione fornisce, inaftti, una piattaforma che collega tutti i dati di ingegneria meccanica, elettrica e software, offrendo a tecnici e progettisti l’accesso a un prototipo completamente digitale che può essere collaudato virtualmente lungo tutto il processo di sviluppo.

Diventa così possibile favorire la collaborazione e contribuire a ridurre i tempi di sviluppo, i rischi e i costi di fornitura, aumentando il grado di soddisfazione del cliente in fase di implementazione e installazione.

Tempi di messa in funzione di una macchina ridotti di un terzo
La soluzione adotta una strategia di sviluppo modulare, che individua parti e processi comuni all’interno di una famiglia di prodotti, definendo al tempo stesso moduli funzionali che possono essere modificati facilmente per soddisfare i requisiti specifici di ogni cliente e le richieste di modifiche.

L’utilizzo di tecniche multidisciplinari avanzate consente di passare da un processo di sviluppo seriale a un processo più parallelo, per gestire efficacemente i requisiti dei macchinari e soddisfare le aspettative del cliente. Inoltre, Advanced Machine Engineering di Siemens consente di sviluppare i prodotti con processi paralleli e gestire la supply chain in modo da migliorare la qualità dell’assemblaggio fin dal primo montaggio. Questo approccio si traduce in una riduzione dei tempi di sviluppo e degli inventari di componenti, oltre che nella capacità di integrare una gamma più ampia di funzionalità delle macchine.

Progettazione meccanica, elettrica e software in parallelo
La soluzione Advanced Machine Engineering sfrutta la progettazione meccatronica, mettendo a disposizione un’infrastruttura comune nella quale le attività di progettazione meccanica, elettrica e software procedono in parallelo. Definendo un linguaggio comune a tutte le discipline, denominato “digital thread”, è possibile realizzare una collaborazione parallela fin dalle primissime fasi di sviluppo di un prodotto, favorendo anche il riutilizzo di progetti esistenti.

ugraf_2017-09-08_13-11-44[1]La riduzione dei prototipi fisici e dei relativi costi è ulteriormente favorita dall’utilizzo di gemelli digitali completi delle macchine, che possono essere realizzati per progettare, collaudare e mettere in funzione nuovi prodotti.

Come riferito in una nota ufficiale da Rahul Garg, senior global director, Industrial Machinery and Heavy Equipment, Siemens PLM Software: «La nuova soluzione Advanced Machine Engineering di Siemens aiuta a gestire efficacemente processi complessi e a tenere i costi sotto controllo, accelerando sia il time-to-market sia il time-to-value per i clienti».