Cama Group vince il Best Future Machine a interpack 2017

Rockwell Automation ha insignito l’azienda italiana Cama Group del Premio Best Future Machine a interpack 2017,Fiera Internazionale delle Macchine per l’Imballaggio, i Materiali e le Macchine per l’Industria Dolciaria, di scena a Düsseldorf, in Germania, fino a domani.
Cama_IF318Il prestigioso riconoscimento è stato assegnato alla nuova unità monoblocco di carico robotizzata IF318, che utilizza iTRAK, l’innovativo sistema di movimentazione intelligente di Rockwell Automation.

Il concorso creato per riconoscere e premiare gli alti livelli di innovazione nell’industria del packaging si articola nelle categorie “macchine modulari”, “macchine intelligenti”, “facilità d’uso”, “sostenibilità e tracciabilità”, e “sicurezza dei prodotti” e vanta un prestigioso panel di giurati che comprende i rappresentanti di quattro aziende produttrici del calibro di Johnson & Johnson, Procter & Gamble, Kimberly Clark e Nestlé, nonché di due importanti associazioni europee di categoria, quali UCIMA e GEPPIA.

Cama Group, nota in tutto il mondo per la tecnologia all’avanguardia e l’affidabilità delle proprie macchine di confezionamento e linee robotizzate, progettate, prodotte e installate in ogni parte del globo, ha ricevuto valutazioni molto elevate in una serie di categorie, prima fra tutte la “facilità d’uso”. Secondo i membri della giuria, la macchina Cama ha soddisfatto numerosi requisiti previsti e ha mostrato come, un concetto di design integrato e modulare, possa essere incredibilmente flessibile e adattarsi a molteplici applicazioni.

Quale vincitrice del Premio Best Future Machine, Cama parteciperà gratuitamente al prossimo Automation Fair event, che si svolgerà dal 15 al 16 novembre 2017 a Houston, in Texas. Durante l’evento, Rockwell Automation si farà carico di far incontrare i rappresentanti di Cama con i management team e il personale specializzato nel settore che opera negli Stati Uniti.

I vincitori nelle altre categorie

Goglio ha vinto con la sua GCap6, una macchina per il riempimento delle capsule di alluminio nella categoria “macchine intelligenti” colpendo i giudici per la capacità di accesso remoto e l’utilizzo della macchina nell’ambito della Connected Enterprise.
Il sistema di alimentazione modulare CareSelect di Gebo Cermex si è, invece, distinto per la movimentazione dei prodotti, dove i carrelli restano in contatto con la bottiglia per soli 0,3 secondi, vincendo nella categoria “macchine modulari”, mentre la soluzione CartonPack box-on-demand di CMC Machinery, che produce scatole di dimensioni ottimali con minimi scarti di imballaggio, è stata particolarmente apprezzata per la sua “sostenibilità”, e la macchina astucciatrice FM 200 di SN Maschinenbau per la serie di opportunità di acquisizione dati ai fini della “tracciabilità e sicurezza del prodotto”.