Il 2016 è stato l’anno dell’IoT per PTC

Aumento delle prenotazioni, innovazioni della piattaforma, mindshare a livello accademico e riconoscimento da parte degli analisti di settore: un anno di grandi successi per PTC nel comparto IoT

Il 2016 è stato un anno di grande successi nell’ambito dell’IoT per PTC. L’azienda ha infatti aumentato le sue prenotazioni IoT, acquisito nuovi clienti e partner nel proprio ecosistema IoT, potenziato il portafoglio tecnologico, conquistato il riconoscimento e la stima degli operatori del settore e aumentato notevolmente i propri programmi accademici di settore.

Dal 2013, data dell’acquisizione di ThingWorx, PTC ha dato nuova linfa alla propria strategia in questo settore e sviluppato una delle offerte IoT più solide e apprezzate del mercato.

Quando abbiamo deciso di intraprendere il nostro viaggio nel mondo dell’IoT non volevamo essere solo una figura di passaggio. Sin dai nostri primi passi, ci siamo impegnati a fondo per arrivare a essere l’azienda fornitrice della piattaforma IoT più importante e utilizzata nel settore industriale”, ha dichiarato Jim Heppelmann, President e CEO di PTC. “Il 2016 è stato un anno eccezionale per PTC, in quanto abbiamo avuto prova tangibile che la nostra vision e la nostra offerta rispondono appieno alle esigenze degli acquirenti in tutto il mondo. Il 2017 è iniziato da poco, ma è già chiaro come alcune delle aziende più grandi e di maggior successo al mondo siano entusiaste di collaborare con noi su nuovi progetti IoT”.

Aumento delle prenotazioni IoT

Nel 2016, il comparto IoT di PTC è cresciuto con un aumento complessivo delle prenotazioni su base annua del 115%, inclusi il contributo da parte di Kepware e Vuforia e una crescita organica delle prenotazioni del 53%. Il comparto IoT di PTC ha concluso il 2016 con ricavi totali pari a circa 100 milioni di dollari.

PTC ha inoltre continuato ad ampliare il suo già vasto portfolio di clienti IoT, superando le 1.200 aziende. Sapendo bene che ciò che realmente serve per risultare vincenti nell’era dell’IoT è un vasto ecosistema, PTC ha creato una rete di oltre 250 partner utenti di questa tecnologia e promotori della strategia aziendale.

Fondamentale per la crescita di PTC è stata la scelta della piattaforma ThingWorx da parte di clienti e partner di tutte le dimensioni e di aziende specializzate, tra le quali: GE Digital, Vodafone, HPE e Vmware.

Inoltre, sempre nell’ambito dell’espansione della propria rete di partner, PTC ha continuato a concentrarsi sulla collaborazione con i principali integratori di sistemi e le maggiori aziende di servizi professionali a livello internazionale, un canale potenzialmente molto importante per la diffusione della piattaforma ThingWorx verso una rete sempre più vasta di clienti.

Della rete di partner PTC fanno attualmente parte circa 100 integratori di sistemi, tra i quali Cognizant, Deloitte, Kalypso, INFOSYS, ITC Infotech e Tech Mahindra. Nel 2016, gli integratori di sistemi hanno sviluppato nuove soluzioni IoT sulla base di ThingWorx, incluse soluzioni per una produzione intelligente, la gestione della flotta, la gestione energetica intelligente e l’assistenza medica connessa.

Ampio consenso del settore

I miglioramenti apportati alla tecnologia ThingWorx nel corso del 2016 hanno permesso a PTC e a ThingWorx di occupare posizioni sempre più prestigiose sul mercato, consentendo all’azienda di ottenere il riconoscimento e la stima del settore. Nel suo rapporto sulle piattaforme IoT, Forrester Research ha dichiarato che è PTC a detenere la piattaforma IoT più completa disponibile sul mercato. Le società di ricerca IoT Analytics e Experton Group hanno indicato PTC come azienda leader del mercato dei fornitori di piattaforme IoT. A coronamento di questa serie di successi, PTC è stata inoltre nominata Enablement company per il settore IoT dell’anno da Compass Intelligence e Azienda dell’anno per il settore IoT industriale da IoT Breakthrough.