Siemens prepara gli ingegneri meccanici di domani

Consegnati gli attestati di frequenza agli studenti del corso “Macchine Utensili” del terzo anno di Ingegneria Meccanica del Politecnico di Milano, polo di Piacenza

Giunto alla sesta edizione il corso universitario “Macchine utensili”, è dedicato agli studenti del terzo anno del Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica, nato dalla collaborazione tra Siemens e il Politecnico di Milano, nello specifico con il Polo Territoriale di Piacenza, e il coinvolgimento di UCIMU, di aziende di settore locali e di partner tecnologici di riferimento.

Sono 42 gli studenti che si sono iscritti al corso “Macchine Utensili” nell’anno accademico in corso, di cui 36 i frequentanti che hanno seguito le lezioni al Centro Tecnologico (TAC) Siemens di Piacenza e che hanno ricevuto l’attestato di frequenza.

Con un totale di più di 90 ore di formazione – tra didattica e pratica – gli studenti hanno avuto modo di acquisire un ampio bagaglio di competenze professionalizzanti e specifiche utili per il loro percorso nell’industria del futuro.

In particolare presso il TAC di Siemens – esempio di smart factory del futuro, che mette a disposizione macchine utensili, celle di lavoro e sistemi di programmazione ed engineering totalmente integrati – gli studenti hanno potuto testare soluzioni innovative e competitive in termini di produttività, flessibilità, time-to-market e ottimizzazione delle risorse, sperimentando i vantaggi della sinergia tra software industriale e automazione e le conseguenti potenzialità del connubio tra mondo digitale e mondo reale.

Il corso ha contribuito alla formazione delle nuove figure necessarie all’industria del futuro, professionisti qualificati non solo per la progettazione della singola macchina utensile ma anche per la digitalizzazione e per l’integrazione del software industriale, dell’Information Technology e dell’automazione.