Lockout e tagout con un semplice lucchetto

Brady introduce una novità in grado di migliorare l’efficienza e la sicurezza degli interventi eseguiti sui macchinari.

Il principio fondamentale delle procedure di lockout/tagout è estremamente semplice: isolare i macchinari dalla fonte di energia per garantire interventi di manutenzione e riparazione sicuri. Per isolare un macchinario dalle sue fonti di energia, si disabilitano pulsanti, leve, valvole o maniglie bloccandoli con un dispositivo di lockout. Un operatore addetto alla manutenzione può bloccare i dispositivi in posizione con un lucchetto in modo che i colleghi non siano in grado di rialimentare involontariamente un macchinario prima della conclusione dell’intervento.

Brady Corporation ha sviluppato una serie di soluzioni di lockout/tagout innovative. Tra queste il lucchetto di sicurezza a cavo compatto, rapido e semplice da applicare, che permette di migliorare l’efficienza e la sicurezza degli interventi eseguiti sui macchinari. Il cavo in acciaio rivestito in PVC blocca gli elementi mobili o la fonte di energia in posizione di disattivazione, mentre il lucchetto garantisce che il dispositivo non possa essere accidentalmente rimosso. Il nuovo dispositivo di lockout a cavo Safelex non conduttivo funziona grossomodo nella stessa maniera ed è molto efficiente quando su un macchinario intervengono più operatori.

Per bloccare le valvole, è disponibile un nuovo dispositivo apposito trasparente che permette agli addetti di vedere la posizione della valvola, il suo colore o il suo stato senza dover rimuovere il dispositivo di lockout.

I nuovi e innovativi strumenti di lockout/tagout sono facili da applicare, permettendo interventi più rapidi sui macchinari, pur rispettando le procedure di lockout/tagout dell’azienda.