Con la RG6 di On Robot si afferrano oggetti di varie le dimensioni

1404

L’azienda danese ha presentato le pinze RG6 ideali per cobot utilizzati in lavorazioni meccaniche, movimentazione di materiali e confezionamento

On Robot, azienda danese specializzata nella produzione di innovative pinze elettriche per robot collaborativi (cobot), ha presentato RG6, una pinza flessibile a basso consumo energetico adatta per cobot utilizzati nella movimentazione di oggetti di diverse dimensioni.

Semplice da installare sul braccio del cobot e da programmare, la nuova RG6 è la versione più grande e robusta del modello RG2, e offre un carico utile maggiore rispetto a quello di altre pinze collaborative a due dita attualmente disponibili sul mercato.
La maggiore forza regolabile (da 25 N a 120 N) garantisce un carico utile tre volte superiore (6-8 kg o 13,2-17,6 libbre) e una corsa più lunga (160 mm o 6,3”), caratteristiche perfette per movimentare oggetti fragili o pesanti in diverse applicazioni, tra cui pick & place, controllo numerico computerizzato (CNC), asservimento macchine, imballaggio, pallettizzazione e assemblaggio.

Come la RG2, la RG6 è una pinza elettrica e differisce dalle tradizionali soluzioni ad aria compressa che occupano molto spazio, hanno un elevato consumo energetico e risultano troppo complesse per molti utenti.
Compatibile con tutti i bracci robotici Universal Robots, la RG6, il cui braccio è dotato di coperture di protezione di serie, si installa facilmente e consente all’operatore di modificare velocemente l’assemblaggio in fabbrica, senza dover ricorrere a un tecnico.

Oltre all’aumento di forza, corsa e carico utile, la RG6 offre numerose funzioni presenti nella RG2, tra cui una programmazione semplice e intuitiva, dita personalizzabili in base alle esigenze di produzione, supporto per due pinze senza bisogno di cavi supplementari, calcolo assistito del baricentro, calcolo automatico del centro dell’utensile e indicazione continua della presa, che consente alla pinza di distinguere tra un oggetto perduto o intenzionalmente rimosso.